Pesci in agonia per i navigli in secca

Gli ambientalisti: "Le autorità lascino almeno 10 centimetri d'acqua nel fiume per assicurare la vita alla fauna"

Avarie
Foto varie

In questi giorni META (Movimento Etico Tutela Animali e Ambiente) Sezione Lombardia ha ricevuto decine di segnalazioni da parte di cittadini che segnalano l’agonia e morte di tantissimi pesci.

Il problema si ripresenta ogni anno quando i Navigli vengono messi in secca per gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria dei canali.

Gli attivisti hanno fatto immediatamente sopralluoghi nei vari punti del Naviglio per valutare le criticità e poi hanno organizzato squadre di recupero che sopravvissuti e li trasferiscono in secchi pieni di acqua per poi trasportarli in punti dove l’acqua è a livelli di sicurezza per la loro vita.

Diversi volontari richiamati, dal passaparola, dai social e da un evento facebook molti hanno risposto all’appello e stivali e guandi di gomma, retino e secchio stanno prestando la loro opera sul tratto di via Porta Ticinese

Andrea Sinesi, responsabile META Sezione Lombardia denuncia: “Ogni anno associazioni di protezione animali e ambiente chiedono al Consorzio Villoresi che risponde dei Navigli e al Comune di Milano per la Darsena di lasciare i 10 centimetri di acqua necessari alla sopravvivenza della fauna ittica e che consentirebbero comunque la pulizia dei canali. Ci appelliamo alle istituzioni preposte affinché si arrivi al compromesso che salvi la vita dei pesci. Ricordiamo infatti che la situazione che hanno trovato le Unità Operative di META incaricate al recupero é stata veramente drammatica. Pesci costretti a nuotate sul lato, pesci fuori dall’acqua, decine ammucchiati in una pozza boccheggianti: una agonia straziante ed evitabile”

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.