Piano City Milano, dal 20 al 22 maggio 50 ore ininterrotte di musica

La quinta edizione di una manifestazione ormai entrata a far parte del patrimonio ‘immateriale’ di questa città

Milano generica

50 ore di musica con oltre 400 concerti per un’edizione non stop: quest’anno, grazie a piano City Milano, la musica accompagnerà la città per tutto il fine settimana, dal 20 al 22 maggio 2016. Due maratone notturne collegheranno senza soluzione di continuità il lungo weekend di musica: Pianonight venerdì 20 e Pianorave sabato 21, che si concluderanno con due suggestivi concerti all’alba, il primo con vista sui tetti di Milano dall’Highline della Galleria Vittorio Emanuele II e il secondo nel parco del Formentano di fronte alla Palazzina Liberty. Dal centro ai quartieri più periferici e oltre sulle note dei pianoforti negli spazi che meglio raccontano la città.

Siamo giunti alla quinta edizione di questa manifestazione ormai entrata a far parte del patrimonio ‘immateriale’ di questa città, che si è scoperta ad ogni edizione sempre più appassionata di musica suonata dal vivo – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno –. Un’edizione che non si ferma mai, giorno e notte, che è anche l’occasione anche per scoprire nuovi spazi e luoghi milanesi recentemente restituiti alla vita culturale della città, come BASE Milano, mare culturale urbano e Santeria Social Club. Ma non solo: quest’anno infatti Pianocity si estende ‘in larghezza’ raggiungendo la Reggia di Monza, e ‘in altezza’, conquistando il tetto della Galleria Vittorio Emanuele per un suggestivo concerto alle prime luci dell’alba”.

Ad inaugurare una tre giorni così spettacolare, arriverà venerdì sera sul main stage in GAM Galleria d’Arte Moderna Michael Nyman, pianista inglese di fama mondiale che apre l’edizione 2016 con un concerto in cui presenterà una composizione originale pensata per Milano e alcuni dei brani che lo hanno reso famoso in tutto il mondo, tra i quali Lezioni di Piano, Le Bianche Tracce della Vita, Gattaca – La porta dell’universo, Wonderland, L’ultima tempesta.

Piano City Milano è un progetto realizzato grazie a Comune di Milano – Assessorato alla Cultura, Edison ed Intesa Sanpaolo, ideato e prodotto da Ponderosa Music&Art e Accapiù, con il sostegno dei partner tecnici Aiarp, Crescendo, Fazioli, Furcht/Kawai, Griffa & figli, Steinway & Sons, Tagliabue, Tarantino Pianoforti, Yamaha, KF Milano Musica, Bösendorfer, Passadori Pianoforti che mettono a disposizione gli strumenti della manifestazione. Si rinnova anche per l’edizione 2016 la partnership con il Corriere della Sera e Vivimilano. Piano City Milano rientra nel calendario di ExpoinCittà 2016 – #Milanoaplacetobe.

Piano City Milano ha sempre raccontato con le sue edizioni le trasformazioni della città di Milano: ogni anno vengono infatti valorizzati nuovi luoghi e scoperti spazi restituiti ai cittadini. Quest’anno tre grandi poli affiancheranno il Piano Center, quartier generale della manifestazione alla GAM Galleria d’Arte Moderna in via Palestro.

Al Piano Center, nel parco della Villa Reale – aperto eccezionalmente per Piano City Milano – sabato e domenica i concerti al laghetto e in giardino si alterneranno a grandi protagonisti internazionali previsti sul main stage: Evan Lurie, Stefano Bollani e Francesco Grillo in duo, Sasha Pushkin, Ji Liu, Ayse Deniz Gokcin, Jon Clearly sono solo alcuni dei nomi presenti nel programma.

‘BASE Milano’, in collaborazione con Corriere della Sera e Vivimilano, ospiterà per i due giorni una fitta programmazione di concerti e Pianonight, la prima maratona notturna. Recentemente inaugurato, BASE è il nuovo progetto per la cultura e la creatività a Milano, che ha visto rinascere gli storici spazi dell’ex Ansaldo come luogo di produzione culturale, sperimentazione e condivisione. Qui, fra gli altri, Yulianna Avedeeva, vincitrice del primo premio al Concorso Internazionale Chopin di Varsavia 2010, suonerà il Gran Coda n. 1 di Tallone, di proprietà della Fondazione Gioventù Musicale, che per i giorni di Piano City permetterà la conoscenza di questo straordinario strumento, grazie a incontri e approfondimenti, in collaborazione con Aiarp. Sempre a Base Milano, il sabato sono impegnati gli allievi del Conservatorio di Musica Giuseppe Verdi di Milano in una maratona classica e gli allievi dei Civici Corsi di Jazz in una maratona jazz, seguiti da un concerto per pianoforte ed elettronica del pianista turco Toros Can.

mare culturale urbano’ è un centro di produzione artistica che nasce per costruire un nuovo modello di sviluppo territoriale delle periferie in due spazi vicini tra loro: via Novara 75 – i cui lavori di costruzione inizieranno nel corso del 2016, e Cascina Torrette di Trenno, in via Gabetti 15, che apre nel mese di maggio e la cui programmazione prende il via proprio con Piano City Milano. Qui da segnalare un concerto per bambini da 0 a 36 mesi e genitori, con Daniele Longo, in collaborazione con Associazione Realtà Debora Mancini e Yamaha; inoltre un concerto per due pianoforti a 24 mani che vede protagonisti alcuni allievi del Conservatorio di Musica San Pietro a Majella di Napoli.

Terzo polo è ‘Santeria Social Club’, ex concessionaria e oggi sede di un teatro, uno shop, un laboratorio grafico, un’aula di formazione, un’area coworking e un grande bar con cucina. Il programma di Piano City Milano, realizzato in collaborazione con Yamaha, ospiterà, oltre alla seconda maratona notturna Pianorave ideata e diretta da Cesare Picco, un intenso programma ricco di ospiti internazionali.

La prima notte di Piano City Milano sarà Pianonight a BASE Milano, una maratona notturna pensata come un lungo viaggio, dai notturni romantici più noti ad altri inediti, fino a brani d’avanguardia, per concludersi con le Variazioni Goldberg, scritte da Bach per l’allievo Goldberg per le notti insonni del Conte Hermann Carl von Keyserling. Partecipano Carlo Balzaretti, Andrea Rebaudengo, Daniele Lombardi, Massimiliano Viel, Ciro Longobardi e Monica Leone. Al termine ci sarà giusto il tempo per spostarsi nel cuore di Milano per ascoltare alle 5.30 di sabato 22 maggio il concerto di Gabriele Pezzoli sull’Highline Galleria, camminamento con una vista straordinaria sui tetti della Galleria Vittorio Emanuele II.

Sabato notte l’appuntamento è a Santeria Social Club per Pianorave, piattaforma musicale che pone al centro il pianoforte e porta il suo suono a dialogare con i beat creati in tempo reale da un dj set. Un incontro contemporaneo tra Cesare Picco, ideatore della serata, altri pianisti, dj e sound designer, in collaborazione con Yahama. Il risveglio di domenica mattina 22 maggio è affidato a Diego Petrella con il concerto “All’alba” alla Palazzina Liberty di Largo Marinai d’Italia.

Ma anche molti altri sono gli appuntamenti di Piano City Milano:

– Edison apre le porte della sua sede storica in Foro Bonaparte 31 con due concerti: sabato alle ore 15 ospite Gianluca Cascioli, con un programma classico e alle ore 17 Marcelo Cesena, in un viaggio musicale in omaggio a Ennio Morricone, tra le sue colonne sonore più celebri e alcuni brani di musica “assoluta”. Un’occasione questa per scoprire la Sala Azionisti di Edison, sotto una volta in vetro in stile liberty, che è una rarità per dimensioni e qualità delle finiture.

– In collaborazione con Intesa Sanpaolo, la musica del pianoforte arriva in luoghi non convenzionali, come le banche. Apertura straordinaria di due filiali: sabato 21 maggio alle ore 10 appuntamento con la musica di Giovanni Sollima e Marco Betta suonata da Marcello Bonanno alla filiale di Piazza Cordusio, di recente inaugurazione; alle 11.30 nella storica filiale di Via Verdi, un programma ispirato alle colonne sonore – tra gli altri, di film come James Bond 007 – con Hugo Silver rende omaggio allo storico caveau posto nel cuore della filiale (dove è stato girato proprio l’ultimo film di James Bond). Alle 12 si apre invece la Sala Mattioli alle Gallerie d’Italia – sede museale di Intesa Sanpaolo in Piazza Scala – con il giovane Scipione Sangiovanni, primo premio del Concorso Pianistico Internazionale Rina Sala Gallo di Monza 2012.

– Torna l’appuntamento intimo con gli House Concerts e Concerti in cortile, nucleo centrale da cui si sviluppa tutto il programma di Piano City Milano. Questo è reso possibile grazie alla preziosa collaborazione di moltissimi milanesi che, anche quest’anno, si sono resi disponibili a partecipare attivamente alla manifestazione, con oltre 60 concerti. Tra i protagonisti di questi appuntamenti, Michele Di Toro, Ruggero Laganà, Andrea Carcano e alcuni allievi dell’Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro” di Imola, con cui quest’anno è nata un’importante sinergia. Sempre tra gli House Concerts sarà possibile scoprire alcuni pianoforti speciali, tra cui quello di Arturo Benedetti Michelangeli, il Bluthner del 1866 di Aurelia Josz, fondatrice della prima scuola femminile di agraria, cui è intitolato l’orto botanico di Milano, e uno dei 10 Pianos della scorsa edizione di Piano City Milano. Tra i cortili, un’attenzione particolare per le case popolari.

– La musica in movimento invaderà di nuovo tutta la città, con Piano Boat, Piano Bici, Piano Tandem e Piano Tram. Grazie alla collaborazione con Navigli Lombardi, anche per il 2016 i pianoforti approdano sulle acque dei navigli progettati da Leonardo. Nella giornata di sabato 21 maggio sette corse della durata di 55 minuti ciascuna saranno allietate dalla musica. Piano Bici di Edison sabato e domenica farà il giro dei giardini pubblici Indro Montanelli, sostando di volta in volta in un punto diverso del parco. Il Piano Tandem, novità dello scorso anno e subito entrato a far parte degli elementi distintivi di Piano City Milano, sarà in circolazione sabato in zona Cairoli e in Foro Buonaparte, dove venerdì 20 alle 13.00, davanti all’ingresso di Palazzo Edison, si esibirà in anteprima Matteo Ranellucci con un concerto ragtime. Quest’anno, per gli amanti delle due ruote, si aggiunge domenica pomeriggio una Biciclettata collettiva da Cenni a Figino, attraverso il Parco delle Cave e Bosco in Città, in collaborazione con Borgo Sostenibile Figino. Non potrà mancare infine il Piano Tram di Edison, domenica 22 maggio: due vetture storiche, dotate di pianoforte, offriranno musica dal vivo, circolando per il centro storico della città, con venti corse concerto, dalle 10 alle 18, con partenza da Piazza Castello e da Piazza Fontana. Le corse saranno suddivise per genere musicale, dal jazz al blues, dal pop al rock.

Molti i progetti speciali di questa edizione, che testimoniano la diffusione capillare di Piano City Milano e che sottolineano il fil rouge che unisce i luoghi della città alla musica del pianoforte.

Alla Casa della Memoria, costruita dal Comune di Milano, sabato 21 maggio alle ore 15.30 il pianista francese Maxime Zecchini terrà un concerto con un repertorio per sola mano sinistra, un omaggio a Paul Wittgenstein, fratello pianista del filosofo Ludwig, che perse la mano destra in guerra ma non volle rinunciare alla carriera artistica.

Paolo Jannacci terrà un concerto domenica 22 maggio alle ore 18 nei nuovi giardini pubblici intitolati al celebre padre nel nuovo quartiere di Santa Giulia. Il concerto, realizzato in collaborazione con CQMSG – Comitato di quartiere e Milano Santa Giulia, sarà trasmesso in diretta da Radio Popolare.

Al Museo Teatrale della Scala, due concerti faranno scoprire il prezioso pianoforte di Franz Liszt, un’occasione per presentare due concerti centrati sul repertorio romantico, dedicati in particolare a Schumann e Liszt.

In collaborazione con MM SpA (già Metropolitana Milanese), sono previsti tre concerti in cortili di case popolari nella periferia milanese nella giornata di domenica. In viale Lombardia arriverà il pianista inglese James Rhodes, da poco uscito in libreria con una sua autobiografia; in via Cesana Francesco Gazzana presenterà un repertorio con musiche dei Genesis; in via Gratosoglio, Ettore Bove proporrà un programma che spazia dai Pink Floyd a David Bowie fino ai Queen.

In collaborazione con Cooperativa Estia, Ulisse Garnerone terrà un laboratorio di accordatura alla Casa di Reclusione di Bollate.

Per la prima volta la musica di Piano City Milano entra nel palazzo del Touring Club Italiano (corso Italia 10) che, in collaborazione con Casio, organizza due giorni di concerti tra la storica Sala del Consiglio e l’atrio. Sabato e domenica pomeriggio, spazio per classica e tango, per il jazz, l’elettronica e il pop, con artisti come, tra gli altri, con artisti come Pino De Vita e Renzo Vitale.

Enrico Intra sarà il protagonista di un concerto straordinario domenica sera al Belvedere Enzo Jannacci di Palazzo Pirelli, al 31° piano di uno dei più celebri simboli di Milano, sede del Consiglio regionale della Lombardia, che ha dato l’opportunità di svolgere questo prestigioso evento.

Grazie alla sinergia con Orléans Concours International, giovani talenti saranno ospitati nel programma di Milano: Marianna Abrahamyan, pianista armena, sabato al Teatro Continuo di Burri al Parco Sempione; Takuya Otaki in GAM domenica mattina; al MUBA Gabriel Gomez, Oscar Colliarn e Sarah Chung, vincitori del concorso Brin d’Herbe 2015, di età compresa tra gli 11 e i 15 anni, saranno impegnati in un repertorio del XX e XXI secolo e in Pianopolis, brano in prima esecuzione italiana commissionato da Orléans Concours International a Michel Decoust.

Musica e solidarietà si incontrano nel progetto Tre Pianoforti per l’Aquila, in cui tre talenti del jazz italiano metteranno a disposizione la loro creatività per raccogliere fondi ed acquistare un pianoforte per la città dell’Aquila, distrutta dal terremoto del 2009. L’appuntamento con Mirko Signorile, Claudio Filippini e Giovanni Guidi è al Teatro Continuo di Burri domenica alle ore 17.30.

Non solo le periferie e la cintura metropolitana: nel 2016 anche la città di Monza entra nella rete di Piano City con un concerto domenica 22 maggio alle ore 19.30 nei Giardini della Reggia. Un progetto per quattro pianoforti dislocati tra la scalinata della Reggia e il confine dei giardini, con Andrea Zani, Stefano Nozzoli, il Duo Nicoletta e Angela Feola, per un programma da Bach fino ai giorni nostri.

Si consolidano nel 2016 alcune collaborazioni fondamentali per la rete di Piano City Milano.

Il MUBA – Museo dei Bambini alla Rotonda di via Besana si conferma il polo dedicato a piccoli musicisti e grandi compositori, offrendo concerti e laboratori musicali per i più piccoli. Sabato e domenica, in collaborazione con Ricordi Music School, un fitto programma ospiterà, tra gli altri, i Giovani allievi delle Scuole di Musica di Milano, Guido Coppin per un aperitivo in musica e Ramin Bahrami con un programma dedicato alle ninna nanne.

A Porta Nuova Smart Community, in collaborazione con Fondazione Riccardo Catella, sabato 21 maggio tre pianisti suoneranno nella magnifica cornice del campo di erba medica temporaneo, realizzato con il sostegno di COIMA SGR tra i grattacieli di Porta Nuova, nell’area che ospiterà il parco pubblico “Biblioteca degli Alberi”: Fiorenzo Pascalucci (primo premio del Concorso Pianistico Internazionale Rina Sala Gallo di Monza 2014) alle 17.30, Vittorio Mezza alle 18.30 e Remo Anzovino alle 19.30.

A City Life è stata inaugurata da poco Piazza Tre Torri, uno dei simboli della nuova Milano. Qui sabato 21 maggio alle 17 il protagonista sarà Andrea Molteni, impegnato in un repertorio classico; alle 18 seguirà il Duo Miroirs tra il classico e il contemporaneo, per chiudere con un programma dedicato ai Beatles proposto dalle 19 alle 21 da Fabrizio Grecchi e Daniele Longo.

Per il quinto anno, la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado – Fondazione Milano mette a disposizione delle borse di studio grazie a Piano City Milano, con il concorso Renato Sellani. Gli allievi della scuola saranno protagonisti in alcuni concerti a Villa Simonetta, a MAMU Magazzino Musica e presso il Cortile Ca’ Granda dell’Università Statale di Milano.

Ancora tanti altri luoghi in programma: Casa degli Atellani, con Luca Schieppati e Maurizio Baglini, Villa Necchi Campiglio, con Anna d’Errico e Alfonso Alberti, Fondazione Adolfo Pini, CRT Teatro dell’Arte, Teatro Litta e Teatro Continuo di Burri al Parco Sempione, Ospedale San Paolo, Aeroporto di Milano Malpensa, Villa Scheibler, BMW Milano City Sales Outlet nel cuore di Milano con concerti e workshop…solo per citarne alcuni. Partner tecnico dell’edizione 2016 è anche ATM, l’Azienda di Trasporti Milanesi.

Fino al 13 maggio è possibile diventare parte attiva di questa grande rete di Piano City Milano, aderendo alla campagna di crowdfunding su Musicraiser, contribuendo a sostenere una manifestazione diffusa e aperta al pubblico. Ogni contributo riceverà una ricompensa proporzionata alla donazione (a partire da una quota simbolica di 10 euro) e un ringraziamento sul sito dell’evento, per aver appoggiato la filosofia del progetto. Tra le ricompense, spicca la possibilità di assistere a un Secret Concert, protagonista Bruno Canino, in una location top secret.

Per aderire alla campagna: www.musicraiser.com/projects/5440

La prenotazione per gli House Concerts e i Concerti in cortile avviene attraverso il sito www.pianocitymilano.it a partire dal 20 aprile alle ore 12. Per gli altri concerti è opportuno consultare il sito internet della manifestazione per le modalità di partecipazione.

Sito ufficiale per iscrizioni e informazioni:

www.pianocitymilano.it
mail: info@pianocitymilano.it
Facebook: www.facebook.com/PianoCityMilano
Twitter: @PianoCityMilano
YouTube: www.youtube.com/PianoCityMilano

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.