Primo sì alla legge di Semplificazione. Sconto per chi paga il bollo con domiciliazione bancaria

Sconto del 10% sul bollo auto per chi opta per la domiciliazione bancaria. Si riaprono i termini per mettersi in regola con la tassa, confermati gli “Angeli antiburocrazia” anche per il 2016

pirellone regione lombardia apertura
pirellone regione lombardia apertura

La commissione Bilancio, presieduta da Alessandro Colucci (NCD), ha dato il via libera oggi, mercoledì 27 aprile, a maggioranza in sede consultiva al Pdl che cambia alcune norme della legge di Semplificazione (relatore Marco Tizzoni, Lista Maroni).

Tra le novità più importanti spicca la modifica dell’articolo 49 che introduce nel sistema di riscossione della tassa automobilistica la domiciliazione bancaria. In questo modo la Regione si garantisce il pagamento costante e sistematico nel tempo della tassa automobilistica mentre i contribuenti, optando per questa modalità di pagamento, potranno contare su uno sconto della tassa del 10%. Tale sistema inizierà la fase di sperimentazione a partire dal 1° gennaio 2017. In fase di prima applicazione, e comunque per un periodo non superiore al triennio, il servizio di domiciliazione bancaria è svolto dal Tesoriere regionale. Le modalità applicative saranno poi definite dalla Giunta regionale.

La stessa norma riapre i termini per mettersi in regola per i bolli non pagati per le annualità fino al 2014, prevedendo la contestuale estensione della misura all’annualità 2015: i pagamenti dovranno essere effettuati entro il 31 luglio di quest’anno.

Le modifiche alla legge di Semplificazione per il 2016 confermano poi il servizio “Angeli antiburocrazia” quale sostegno e supporto alle imprese lombarde anche per il 2016: si tratta di trenta giovani laureati disponibili presso il territorio (2 per ogni provincia, 1 a Sondrio e 9 a Milano).

Cos’è la legge di Semplificazione

Gli ambiti di intervento individuati a livello regionale dalla legge sono tre: la semplificazione

normativa, con l’obiettivo di mettere ulteriore ordine al corpus normativo regionale e di rendere le regole più chiari e fruibili; la semplificazione dei processi e dei procedimenti amministrativi, con l’obiettivo di ridurre gli oneri informativi – burocratici e di conseguire una maggiore efficienza del sistema pubblico lombardo ; la reingegnerizzazione di processi e procedimenti amministrativi, attraverso la loro digitalizzazione e l’interoperabilità tra i sistemi informativi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.