Pro Patria, niente da fare neanche contro la Giana Erminio

La squadra di Gorgonzola passa 2-0 con le reti di Cogliati, che sfrutta una caduta clamorosa di Coppola, e Perico. La Serie D si avvicina per la Pro

Pro Patria - Pro Piacenza 0-1 calcio lega pro
Le foto della partita di Lega Pro giocata allo Speroni

Ennesima sconfitta per la Pro Patria, che cade allo “Speroni” anche contro la Giana Erminio, che fa il giusto per vincere, e ci riesce imponendosi 2-0. Fallito l’esperimento di Mastropasqua di schierare Capua punta centrale del tridente per l’assenza di Montini. Primo tempo senza grandi emozioni, nella ripresa invece, prima Coppola fa la frittata cadendo e lasciando strada libera a Cogliati per l’1-0 al 14’, poi al 38’ è Perico con un bel colpo di testa a siglare il raddoppio. Pro che si affida a qualche spunto si Santana, ma è come sempre troppo poco per riuscire a mettersi in tasca qualche punto e la retrocessione è sempre più vicina.

FISCHIO D’INIZIO – Pro Patria in cerca di vittoria contro la Giana, ma mister Mastropasqua – in panchina accompagnato da Luigi Alvardi, ex Guidonia, chiamato per sostituire l’allenatore in attesa del patentino – non può schierare l’attaccante Montini, fermato dalla febbre, e si affida al 4-3-3 con Capua in mezzo all’attacco affiancato da Santana e Marra. La formazione di Gorgonzola cerca punti salvezza e mister Albè rinuncia a Gasbarroni, mentre in attacco si affida a Perna dietro a Bruno e Cogliati.

IL PRIMO TEMPO – La gara vive su discreti ritmi, ma non ci sono pericoli per i due portieri. La Pro cerca di costruire azioni, ma i tigrotti vanno spesso a cross che in area, senza una punta di ruolo, non trovano buona sorte. Passata la mezzore la Giana prende coraggio, anche grazie al cambio tattico dal 4-3-3 al 4-4-2 e alza il baricentro. I ragazzi di Albè però conquistano cinque corner ma non riescono a impegnare La Gorga. Termina così 0-0 il primo tempo.

LA RIPRESA – Parte con buon piglio la Pro Patria nel secondo tempo, senza però riuscire a costruire trame in attacco. Mastropasqua cambia prima Capua con Ravasi, poi Degeri con Bastone, ma al 14’ la Giana passa in vantaggio: con la Pro in avanti per un calcio di punizione, gli ospiti lanciano lungo dalla difesa, Coppola è l’ultimo difensore biancoblu ma inciampa su se stesso e cade, lasciando strada libera a Cogliati, che scarta La Gorga e deposita in rete. Santana prova a caricarsi la squadra sulle spalle, ma sia al 20’ con un destro da fuori, sia al 22’ con un mancino rasoterra da dentro l’area, non impensierisce Paleari che para in entrambi i casi. L’ultima mossa di Mastropasqua è Filomeno per Coppola, ma al 38’ la Giana raddoppia con un colpo di testa di Perico su punizione dalla trequarti battuta da Augello. Nel finale di partita la Pro tenta quanto meno di portarsi in attacco, ma la retroguardia di Gorgonzola è sempre ben attenta e dopo i tre minuti di recupero la gara termina 0-2.

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 02 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.