Raffica di furti, tra le vittime anche un candidato

Massimo Mastromarino interviene sul tema della sicurezza, dopo che un suo candidato è stato vittima questa notte di un furto nell'autofficina di sua proprietà

furti generiche
Immagini generiche sicurezza, furti, ladri

C’è allarme a Lavena Ponte Tresa per una serie di furti messi a segno negli ultimi giorni.

Dopo i furti denunciati nei giorni scorsi, anche questa notte due colpi, uno in via Bona e l’altro in via Marconi, sulla provinciale che porta a Brusimpiano, dove è stata presa di mira l’Autofficina Martinelli, di proprietà di Marcello Martinelli, uno dei candidati alle prossime elezioni amministrative, in lista con Massimo Mastromarino. I ladri si sono portati via attrezzature da lavoro e un’auto.

E proprio la sicurezza è uno dei punti centrali del programma elettorale della lista che il 5 giugno proporrà Mastromarino come sindaco: “La nostra proposta sul tema della sicurezza è semplice ma efficace – dice Mastromarino - controllo del vicinato e potenziamento della Polizia locale, con pattugliamenti serali coordinati con Carabinieri e le altre forze di polizia”.

In lista con Mastromarino anche Gabriele “Lello” Montecalvo, che lavora nella Polizia locale di Viggiù, che così sintetizza le misure utili per far fronte al fenomeno dei furti: “La Polizia locale deve avere un ruolo chiave nella lotta ai furti: presidio del territorio, pattuglie serali e notturne, unità specializzate per i rilievi scientifici. Inoltre uso delle telecamere attivo e collaborazione diretta dei cittadini”.

Questa sera proprio a Viggiù ci sarà un incontro sul controllo del vicinato. “Ci andrò – conclude Massimo Mastromarino – per capire come si stanno organizzando e perché credo che la partecipazione attiva dei cittadini sia fondamentale per un miglior controllo del territorio”.

di mariangela.gerletti@varesenews.it
Pubblicato il 13 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.