Renato Pozzetto tra canzoni, cinema e sketch

L'attore e comico ieri sera, venerdì 29 aprile, ha portato sul palco il suo ultimo spettacolo "Siccome l’altro è impegnato"

“Siccome l’altro è impegnato” è lo spettacolo cinecabarettistico portato in scena dal comico nostrano Renato Pozzetto ieri sera, venerdì 29 aprile, al Teatro Mario Apollonio di Varese. In questa tournè non è affiancato dal suo storico partner: Cochi Ponzoni, impegnato in altri lavori.

Galleria fotografica

Renato Pozzetto in teatro 4 di 9

Lo spettacolo propone scene prese dai film “Il ragazzo di campagna” (1985) ed “E’ arrivato mio fratello” (1968) inframmezzate da canzoni comiche e scheck divertenti, con un gruppo musicale a fargli da spalla. Come per esempio, nello sketch del barbiere del corso.

In questo format, le tende si aprono su di un grande schermo posto sulla destra, su cui vengono proiettati gli spezzoni dai film sopra detti. Mentre Pozzetto resta seduto, al pari degli spettatori, con lo sguardo rivolto allo schermo. In apertura dello spettacolo ricorda, e rivolge un omaggio al compianto Enzo Jannacci, scomparso tre anni fa, di cui in più parti dello spettacolo si sente l’impronta. E con cui, agli inizi degli anni ’60, aveva iniziato insieme a Cochi Ponzoni.

Ci mancano i fluidi battibecchi tra Cochi e Renato. Ma lo spettacolo è, al contempo, un’occasione per rispolverare vecchi ricordi della carriera comica dell’attore, oramai sedimentati nell’inconscio collettivo del pubblico, e c’è anche qualche rivisitazione sui tempi moderni, con poco accenno – scelta che apprezziamo – alla troppo scontata e sfruttata satira politica.

Un divertimento tra canzoni, cinema e sketch che hanno divertito un pubblico intervenuto numerosissimo.

di
Pubblicato il 30 aprile 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Renato Pozzetto in teatro 4 di 9

Video

Renato Pozzetto tra canzoni, cinema e sketch 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.