Roaming in Europa, dal 30 aprile (nuovo) taglio dei costi

Dal 30 aprile vigoroso taglio delle tariffe del roaming per chi viaggia in Unione Europea. E' l'ultimo passo prima della cancellazione definitiva

Ha i giorni contati il roaming per chi viaggia in Unione Europea. Dal 30 aprile 2016, infatti, chiamare o navigare all’estero non costerà più un patrimonio grazie al progressivo abbattimento degli extra costi che anticipa la loro totale eliminazione prevista per il 15 giugno 2017.

Per la prima volta il traffico voce, sms e dati verranno scalati da quello incluso negli abbonamenti alla stessa tariffa più un piccolo costo limitato: 5 centesimi per telefonate e internet e 2 per gli sms (tutto iva esclusa). Si tratta di un vigoroso taglio anche rispetto alle tariffe fissate nel 2014 -e attualmente in vigore- che prevedeva sovracosti di 19 centesimi per le chiamate, 6 per gli sms e 20 per i dati (sempre Iva esclusa).

La vera rivoluzione, però, arriverà tra un anno quando tutti i balzelli saranno cancellati. In pratica tutto il traffico verrà scalato dal proprio abbonamento o comunque sarà effettuato alla propria tariffa, esattamente come a casa. L’unico limite sarà quello di farne quello che Bruxelles definisce un “uso equo”, non si potrà acquistare una sim straniera in un Paese in cui i prezzi sono inferiori per usarla in modo permanente nel proprio Paese di residenza.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 aprile 2016
Leggi i commenti

Video

Roaming in Europa, dal 30 aprile (nuovo) taglio dei costi 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.