Sac: “Profughi, devono essere accolte nei migliori dei modi”

Il presidente dell'associazione e gruppo politico Saronno al centro risponde alle critiche del Partito Democratico

Dario Lonardoni, Paolo Strano
Personaggi, eventi e luoghi di Saronno

Il presidente dell’associazione e gruppo politico Saronno al centro risponde alle critiche del Partito Democratico:

L’Associazione Saronno al Centro è nata come naturale evoluzione della lista Civica “Saronno al Centro” per rafforzare l’idea politica espressa durante la campagna per le ultime elezioni. Avendo ottenuto il 10% – ha appoggiato una delle due compagini per aver la possibilità di contribuire al governo della città e la scelta era caduta, consensualmente, sulla Lega Nord con il Sindaco Fagioli.

L’appoggio all’attuale Amministrazione non pregiudica la libertà di idee e opinioni personali di SAC e non è assoggettata a tutti i voleri della compagine che governa la nostra città. Le idee ci sono e sono espresse dai due assessori Dario Lonardoni e Francesco Banfi i quali, proprio per continuare sulla linea politica della trasparenza e dell’onestà intellettuale, propria dell’agire e comunicare in maniera sincera, leale e trasparente, intende continuare su questa strada, pur affermando le proprie convinzioni e proponendo le proprie progettualità per condurre al meglio la città di Saronno verso il futuro.

In questi ultimi giorni sui quotidiani e settimanali locali si è verificato un proliferare di articoli e prese di posizioni sul tema “Profughi a Saronno”. Ognuno ha espresso il proprio pensiero prima ancora che la situazione fosse ben definita rincorrendo voci o supposizioni. 
Questo non rientra nel modus operandi di SAC che prima di prendere posizione su questo tema, ha aspettato che la situazione si fosse chiarita e che molti dubbi fossero risolti.

Premesso che il Prefetto fino ad ora sta gestendo non solo con estrema professionalità ma con grande umanità una situazione non dichiarata emergenziale, non si comprende la fretta di voler portare a termine un’operazione senza prima verificare che tutto fosse in regola.


SAC ritiene che queste persone devono essere accolte nei migliori dei modi, in sinergia con le decisioni del Sindaco Fagioli che intende che tutto sia fatto nel rispetto della Legalità, offrendo loro una sistemazione dignitosa nel rispetto delle leggi vigenti, principio fondamentale se poi si chiede loro di rispettare le nostre regole.
Sicuramente la loro presenza sarà di impatto rispetto la nostra quotidianità ma se ci predisponiamo senza pregiudizi ad accoglierli come persone bisognose di aiuto e in cerca di una vita migliore, forse il nostro atteggiamento nei loro confronti sarà diverso.

Siamo certi che ciascuno nel proprio ruolo e nel rispetto delle regole troverà soluzioni ottimali per gestire l’accoglienza di chi bussa alle nostre porte, senza prevaricazioni ma sempre nel rispetto delle Leggi vigenti in materia, al di là del colore politico scelto.

Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.