Sacro Monte tutto esaurito ma i candidati lo hanno dimenticato

"Nei fumosi programmi dei candidati alla carica di Sindaco non ho ancora visto un richiamo ad un intervento immediato, pratico ed operativo per non sciupare fra le chiacchiere le opportunità offerte quest'anno"

Il Sacro Monte

Santa Maria del Monte, al termine della stagione invernale, ha già registrato dei record di presenze dovuti principalmente alla Porta Santa e alla Cripta del Santuario.

I numeri, prima ancora che inizi il mese di Maggio che per tradizione da secoli attira il più gran numero di pellegrinaggi, parlano di circa ottomila fedeli in quattro mesi al seguito di 100 gruppi organizzati e sono incalcolabili i visitatori che liberamente hanno varcato la Porta Santa giungendo dal Viale delle Cappelle ed assistendo alla Santa Messa nel Santuario.

Al prevedibile aumento di fedeli la parrocchia ha saputo rispondere offrendo la bellezza di stucchi ed affreschi ripuliti e restaurati, aggiungendo la novità di una Cripta che celava tesori nascosti da tempo e accuratamente recuperati e proposti ai visitatori durante l’Anno della Misericordia.

Il Comune di Varese ha restaurato i servizi igienici alla Prima Cappella, ha messo nel piazzale Pogliaghi una torretta che permette di ricaricare le batterie di smartphone e tablet, due giovanissimi gestori hanno riaperto la trattoria di Piazzale Montanari recuperando un locale che rifiutava anche di fornire al turista la possibilità di acquistare biglietti dell’autobus .

Rimane la carenza del servizio di trasporto pubblico che durante i giorni feriali, quando non funziona la funicolare, insiste a non considerare l’esigenza di coloro che raggiungono il borgo a piedi e vorrebbero ritornare verso la città ma trovano solo una corsa d’autobus ogni ora che a volte parte in anticipo lasciando a terra passeggeri abituati ad altri concetti di puntualità.

L’aumento di visitatori evidentemente interessa solo gli automobilisti per i quali si sono installati dei contaposti non ancora efficienti ed anche in posti sbagliati e si preferisce favorire l’inquinamento delle auto portandole su strade sterrate precedentemente riservate alla mobilità pedonale .

Nei fumosi programmi dei candidati alla carica di Sindaco non ho ancora visto un richiamo ad un intervento immediato, pratico ed operativo per non sciupare fra le chiacchiere le opportunità offerte quest’anno dal nostro Sacro Monte e dal Campo dei Fiori sempre più ignorato anche da enti che si dichiarano amici.

Durante i giorni feriali Campo dei Fiori vede solo 4 corse d’autobus fra le ore 10 e le 18, mentre a piazzale Pogliaghi vengono riservate 16 corse fra le 7.30 e le 20.

Catturare le immagini di un alba o di un tramonto, trascorrere una serata nella serena pace di un borgo d’altri tempi è concesso solo a coloro che possiedono un auto privata.

Cordiali saluti.

Domenico De Maria

di
Pubblicato il 23 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.