Sciopero generale, a rischio la raccolta rifiuti

La mobilitazione proclamata da FP CGIL, CISL FP, UIL FPL e UIL PA. Interesserà diversi comuni: ecco le indicazioni di Aspem e Coinger

Raccolta differenziata generiche
Sacchetti, contenitori e cartelli per la raccolta differenziata

Anche il comparto igiene-ambientale aderisce allo sciopero generale proclamato da FP CGIL, CISL FP, UIL FPL e UIL PA della Lombardia per l’intera giornata di giovedì 7 aprile.

I comuni interessati dallo sciopero nella zona Aspem saranno Varese, Casciago, Induno Olona, Solbiate, Cagno, Arcisate. Lo sciopero dichiarato potrebbe, a seconda dei servizi previsti in ciascun comune per la giornata di giovedì, determinare la mancata raccolta dei rifiuti e delle raccolte differenziate. Lo spazzamento in programma potrebbe non essere completato.

Vengono comunque garantiti i servizi di raccolta e trasporto allo smaltimento di rifiuti solidi urbani prodotti da ospedali e case di cura, utenze scolastiche, comunità, mercati grossisti ortofrutticoli pubblici e/o privati; siringhe, rifiuti tossici e nocivi e tutti i rifiuti oggetto di segnalazione dell’autorità sanitaria e/o di pubblica sicurezza.

I centri di raccolta in Varese, Binago, Casciago, Induno Olona e Arcisate saranno normalmente operativi. Aspem invita i clienti a rimuovere dai luoghi e dalle aree pubbliche i sacchi che non venissero ritirati e i contenitori delle raccolte differenziate non vuotati o ritirati.

I comuni Coinger interessati saranno invece Carnago, Solbiate Arno, BuguggiateVedano Olona, Bodio Lomnago, Casale Litta, Cazzago Brabbia, Daverio, Galliate Lombardo, Gazzada Schianno, Inarzo.

Iseda garantirà le prestazioni indispensabili, ovvero i servizi minimi essenziali, ai sensi e per gli effetti della Legge 146/1990 e successive modifiche ed integrazioni

I centri di raccolta saranno invece  regolarmente aperti secondo il loro orario da calendario.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.