Sopra Pedemontana arrivano i nuovi alberi

Alla fine i lavori per sostituire le piante nel cimitero degli alberi di Pedemontana in Valle Olona sono iniziati. Ma anche in altri tratti dell'autostrada le piante sono morte

I nuovi alberi per Pedemontana

Alla fine i lavori sono iniziati davvero. La promessa di Pedemontana di ripiantare gli alberi morti sopra le gallerie della nuova autostrada in Valle Olona è stata mantenuta.

Galleria fotografica

I nuovi alberi per Pedemontana 4 di 15

Anche se un po’ in ritardo rispetto a quanto assicurato inizialmente dalla società, in questi giorni sono arrivati i giardinieri che devono sostituire le tante piantine morte in Valle Olona. Il caso, sollevato dal nostro lettore Ivano Ghezzi, si avvia così ora ad una conclusione nella speranza che la stagione estiva in arrivo sia meno secca di quella passata. Secondo Pedemontana, infatti, la morte degli alberi è stata causata dalla scarsissima pioggia della scorsa estate che non ha permesso agli alberi di radicarsi nel terreno.

Ma nel frattempo si moltiplicano le segnalazioni di altre zone in cui i nuovi boschi di Pedemontana sarebbero decisamente in affanno. In particolare diversi automobilisti raccontano di come le condizioni delle piante nel tratto varesino dell’autostrada, tra Gazzada e la rotonda di Vedano, non sarebbero poi così diverse da quelle di Solbiate Olona. Anche qui si aspetta l’arrivo dei giardinieri.

di marco.corso@varesenews.it
Pubblicato il 05 aprile 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

I nuovi alberi per Pedemontana 4 di 15

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.