Sospeso il processo Polita

Nota dei legali di Sandro Polita relativa alla sospensione del procedimento decisa dal Gup del Tribunale di Varese Stefano Sala

sandro polita

Riceviamo e pubblichiamo la nota dei legali di Sandro Polita relativa alla sospensione del procedimento decisa dal Gup del Tribunale di Varese Stefano Sala

Oggi, 15 aprile 2016, il dott. Stefano Sala, ha disposto la sospensione dell’Udienza Preliminare relativa al procedimento Polita, raccogliendo anche il parere favorevole dell’Ufficio di Procura.

La Corte di Cassazione ha infatti comunicato che la richiesta di rimessione del processo, formulata dagli Avvocati Professor Valerio Onida e Ivano Chiesa nell’interesse di  Sandro Polita, è stata assegnata alla Quinta Sezione Penale della Suprema Corte.

Il prezioso ingresso del Prof. Valerio Onida, Presidente emerito della Corte Costituzionale, nuovo codifensore della famiglia Polita, e della Prof.ssa Barbara Randazzo, Professore Ordinario di diritto pubblico italiano e sovranazionale alla Università Statale di Milano, ha dato quindi dato un ulteriore e determinante impulso al duro ed incessante lavoro portato avanti da Sandro Polita e dal proprio penalista Ivano Chiesa per far emergere la verità sui fatti oggetto del processo.

Toccherà quindi a tale Sezione della Cassazione valutare se, e in quale luogo, trasferire il procedimento perché possa giudicarsi serenamente ed in maniera imparziale sui fatti per cui i fratelli Polita sono stati indagati, per oltre quattro anni, dal Sostituto Procuratore Dott. Agostino Abate.

Per la conduzione di quella stessa indagine tale Magistrato è da tempo indagato dalla Procura di Brescia, per i reati di abuso d’ufficio e omissione di atti d’ufficio continuata, in quella che è ormai una vera e propria “inchiesta sull’inchiesta”.

Nel frattempo il C.S.M. ha peraltro concesso agli Avv.ti Prof. Valerio Onida e Ivano Chiesa l’accesso a fascicoli ed informazioni relative ai procedimenti disciplinari avviati nei confronti del Dott. Abate, in quanto attività necessaria per poter difendere i fratelli Polita nel noto procedimento penale, oggi sospeso dal GUP.

Il Presidente del C.S.M. ha ritenuto con proprio decreto del 7.4.2016 di informare i difensori che sono state avviate ben dieci azioni disciplinari nei confronti di tale Magistrato.

Avvocato Ivano Chiesa

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.