“Teatro Pasta, siano i saronnesi a presentare le domande”

I consiglieri di minoranza di Pd e Tu@Saronno presentano una richiesta formale per un consiglio comunale aperto

Teatro Pasta
Personaggi, eventi e luoghi di Saronno

Teatro Giuditta Pasta, quali prospettive per il futuro“. Questo il titolo dell’unico punto all’ordine del giorno per il consiglio comunale aperto richiesto da cinque consiglieri comunali, come previsto dal regolamento del consiglio comunale.

I firmatari della richiesta sono quattro consiglieri del Partito Democratico (Francesco Licata, Nicola Gilardoni, Ilaria Pagani, Rosanna Leotta) e uno di Tu@Saronno (Franco Casali). La lettera è stata protocollata in Municipio ed è indirizzata al segretario comunale.

La situazione fa seguito alla conferenza stampa che la dirigenza del Teatro ha indetto nei giorni scorsi, presentando le dimissioni di tutto il consiglio di amministrazione come protesta contro i tagli attuati dall’amministrazione comunale. Conferenza a cui hanno partecipato tantissimi cittadini che hanno riempito la Sala Nevera di Casa Morandi. 

«È innegabile ed ampiamente dimostrato come la preoccupazione intorno al futuro del Teatro Giuditta Pasta sia forte e sentita e come questo sia un argomento sul quale i cittadini vogliono essere informati – spiega Licata -. La civica amministrazione e le forze politiche prima, il CdA uscente poi nella conferenza stampa di settimana scorsa si sono espressi spesso con opinioni opposte. È giusto che ora siano i saronnesi a porre direttamente le domande per ottenere le giuste risposte, quelle che gli spettano di diritto, da chi oggi guida la città. Ed è per questo che abbiamo presentato richiesta per un consiglio comunale aperto in cui tutti potranno intervenire e portare il proprio contributo perché questo importante pezzo della Città non vada perduto».

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 21 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.