Tra la Openjobmetis e i playoff c’è l’ambiziosa Reggio Emilia

Domenica 24 (ore 18,15) a Masnago c'è la seconda in classifica con gli ex Polonara e De Nicolao. L'obiettivo è raggiungere Pistoia. Moretti: "Serve la partita perfetta"

Vanoli Cremona - Openjobmetis Varese 70-79

Giocare l’ultima partita in casa, per far sì che in casa ce ne siano altre da disputare. Sembra un controsenso, e invece è la situazione che inquadra alla perfezione la vigilia della gara che vede impegnata la Openjobmetis contro i vicetricolori della Grissin Bon Reggio Emilia, attesi a partire dalle 18,15 di domenica 24 aprile in una Masnago che si preannuncia bollente, viste prevendite tornate di ottimo livello.

In teoria il match – che vede il ritorno in coppia a Varese degli ex Polonara e De Nicolao – è appunto l’ultimo impegno interno della squadra di Paolo Moretti, che poi andrà a Chalon per provare a vincere la Fiba Europe Cup e chiuderà mercoledì 4 a Cantù la stagione regolare. Ma, in caso di vittoria, la Openjobmetis potrebbe consolidare le speranze di allungare il proprio campionato con la partecipazione ai playoff, obiettivo dichiarato in estate e poi apparso praticamente impossibile per tutto il cammino… fino a due settimane fa.

Varese è attualmente nona e si trova a due punti dall’accoppiata formata da Venezia e Pistoia: sarà proprio la formazione toscana quella a cui fare riferimento, perché con la Giorgio Tesi i biancorossi di Moretti vantano il saldo positivo nel confronto diretto, mentre in caso di arrivo alla pari con l’Umana sarebbero i lagunari a essere avvantaggiati. E poi Pistoia, dopo un clamoroso girone di andata, appare in netta difficoltà come si è visto qualche settimana fa proprio a Masnago. Resta però il fatto che Kangur e compagni dovranno vincere almeno una partita in più degli uomini di Esposito per coronare la rincorsa playoff.

E domenica 24 il cliente è forse il peggiore possibile: Reggio è seconda in classifica, non ha praticamente possibilità di scavalcare Milano dopo il rocambolesco ko di settimana scorsa contro Sassari, ma può ancora essere “infilata” da Avellino nella volata per la piazza d’onore, cruciale in ottica della semifinale. Così la Grissin Bon non vorrà fare sconti a una Varese che all’andata venne letteralmente travolta al PalaBigi subito dopo Natale; allora però la Openjobmetis era una squadra profondamente diversa da quella – ristretta ma determinata – che Moretti sta guidando in queste settimane.

Inutile poi sottolineare che in previsione della semifinale di Fiba Cup, quello con Reggio (in dubbio Della Valle che però dovrebbe esserci) rappresenta un test di grande importanza, simile a quello affrontato sabato scorso a Cremona. Cose che Paolo Moretti conosce bene, come spiega alla vigilia: «Per noi in questo momento era meglio trovare una rivale diversa: Reggio è forte, profonda, giustamente ambiziosa e sta recuperando gli infortunati. Noi però siamo comunque contenti di dover affrontare questa gara che mette in palio una fetta di playoff; siamo alle ultime partite e quindi non possiamo fare calcoli: piede a tavoletta e diamo tutto. Giocare match del genere è bello, ma per vincere dobbiamo disputare la partita perfetta».

infografica basket varese reggio emilia
Il confronto statistico tra Varese e Reggio E.

LA DIRETTA – Il match di Masnago sarà raccontato come di consueto in diretta su VareseNews attraverso il nostro liveblog, aperto fin dal venerdì sera con notizie, curiosità e con il sondaggio prepartita. Per dire la vostra potete scrivere nello spazio commenti o usare l’hashtag #varesereggio su Twitter e Instagram. Per accedere al live CLICCATE QUI.

Openjobmetis Varese – Grissin Bon Reggio Emilia

Varese: 0 Davies, 2 Wayns, 6 Varanauskas, 7 Devita, 10 Cavaliero, 11 Wright, 12 Campani, 14 Kangur, 21 Ferrero, 23 Pietrini, 30 Kuksiks. All. Moretti.
Reggio E.: 4 Aradori, 6 Polonara, 7 Lavrinovic, 8 Della Valle, 9 De Nicolao, 10 Parrillo, 12 Vereemenko, 13 Kaukenas, 15 Silins, 18 Gentile, 20 Golubovic. All. Menetti.
Arbitri: Begnis, Attard, Morelli.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 23 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.