Tra riuso e gestione dei rifiuti, al via il progetto “Riciclare è un’arte”

Tante le iniziative in programma per sensibilizzare sull'utilizzo consapevole e sul recupero dei rifiuti: dai corsi al mercatino alle lezioni nelle scuole

Festa del riuso con Legambiente (inserita in galleria)
Festa del riuso con Legambiente (inserita in galleria)

È iniziato, con il coinvolgimento delle scuole cittadine, l’iniziativa Riciclare è un’arte, il progetto sulla gestione sostenibile dei rifiuti promosso dal Comune di Saronno (assessorati Ambiente e Istruzione ), con il sostegno di Econord e la collaborazione tecnica del centro di educazione ambientale CREDA onlus.

«L’obiettivo è di approfondire con cittadini e scuole l’importanza della differenziata andando ad esaminare le peculiarità del sistema di raccolta operata sul territorio comunale, promuovendo il riuso di oggetti così da sensibilizzare la cittadinanza e le famiglie a considerare i rifiuti come una risorsa – spiegano dal Comune -. Ad aprile 50 classi di scuola primaria e secondaria di primo grado parteciperanno ad incontri con esperti che proporranno giochi sulla raccolta, laboratori di riuso di oggetti in plastica, carta e tetrapak senza dimenticare i rifiuti organici. Con un intervento di una cuoca esperta, bambini e ragazzi affronteranno il tema dell’ecologia sperimenteranno alcune ricette semplici per riutilizzare le bucce della frutta e le foglie dure di alcuni vegetali che generalmente vengono scartate».

In calendario anche l’evento ScambiAMO, previsto per domenica 22 maggio in Villa Giannetti e che prevede due laboratori sul riuso, una postazione per lo scambio di oggetti e la loro manutenzione. All’evento saranno invitati i bambini e i ragazzi con le loro famiglie che hanno partecipato al progetto a scuola. Una festa aperta a tutti i cittadini per una promozione del riuso e dello scambio come alternativa allo spreco.
Completa il programma un corso di formazione degli amministratori condominiali con l’obiettivo di evidenziare le criticità sul nostro territorio e di individuare soluzioni rispetto all’esposizione e alla qualità delle frazioni raccolte.

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 16 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.