Vanessa Provini: “Al servizio del mio paese e della sua gente”

Avvocato, 43 anni, Vanessa Provini è il candidato di "Insieme si può", lista di continuità del sindaco uscente Pietro Roncoroni

Lavena Ponte tresa - Vanessa Provini
Lavena Ponte tresa - Vanessa Provini "Insieme si può"

Vanessa Provini, 43 anni, avvocato, è pronta a fare il grande salto e a guidare con la lista “Insieme si può” l’amministrazione comunale di Lavena Ponte Tresa, dove negli ultimi cinque anni ha fatto il vicesindaco con Pietro Roncoroni.

Una successione che sembrerebbe naturale, ma che l’ha colta di sorpresa: “Nonostante da tempo ormai molti amici mi chiedevano di compiere questo passo, quando le persone con cui ho lavorato in questo periodo mi hanno proposto la candidatura a Sindaco, sono stata colta di sorpresa. L’essere scelti per un compito tanto importante implica nuovi traguardi e nuove grandi e belle responsabilità e responsabilità vuol dire anche capacità di affrontare le sfide del momento, di accettare un consiglio, di fare delle scelte e di pensare al bene altrui. Ho accettato questa nuova sfida promettendo impegno, trasparenza e professionalità, i primi ingredienti per continuare a prendersi cura del proprio Paese.”.

Guiderà una lista composta da alcuni compagni di cammino di questi dieci anni e diversi volti nuovi: “Loro, la mia squadra, i miei amici, sanno che per me amministrare è servizio, da adempiere con la personalità di chi ogni giorno è chiamato a prendere decisioni, senza mai cadere nel personalismo. Oggi più di ieri mi sento circondata da persone vere, leali e motivate che con rinnovato entusiasmo e con la sintonia di sempre hanno fatto di Insieme si può non solo un motto, uno stemma, una lista ma soprattutto un credo unico e indispensabile per poter servire al meglio la propria gente, il proprio paese”.

“Il Sindaco uscente Pietro Vittorio Roncoroni ci ha consegnato una grande eredità – conclude Vanessa Provini – fatta di beni materiali e beni relazionali. La sua umiltà e la sua rettitudine saranno il nostro esempio. Con queste qualità insieme si può fare, pensare, creare e a volte anche sbagliare e chiedere scusa. Perché in fondo anche in amore si può commettere qualche errore. E noi vogliamo bene al nostro paese”.

di mariangela.gerletti@varesenews.it
Pubblicato il 22 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.