Whirlpool a lezione

Una lezione di Pierre Ley di Whirlpool, al laboratorio di "organizzazione Uffici Stampa" della facoltà di scienze della comunicazione dell'Università dell'Insubria.

Economia generiche

Una mattina in aula a raccontare il proprio lavoro, ma anche a far conoscere i “ferri del mestiere” mettendo in pratica con gli studenti cosa significhi gestire un ufficio stampa.

Pierre Ley, “Corporate Press Office and Public Relations Manager per l’area EMEA”, con il suo titolo un po’ articolato, come succede spesso con le multinazionali tipo Whirlpool, ha lavorato con i ragazzi arrivando a realizzare un comunicato stampa dell’attività svolta. Di seguito pubblichiamo i risultati dei futuri addetti stampa.

A voi il giudizio.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Comunicato n° 1

L’esperienza della comunicazione di Whirlpool in una lezione diretta agli studenti.

In data 27 aprile 2016 presso il collegio Cattaneo dell’Università degli studi dell’Insubria, il relation manager Pierre Ley dell’azienda Whirlpool, ha tenuto un incontro con gli studenti per trasmettere valori, nozioni ed esperienze personali della proprio carriera nel campo della comunicazione.

Con il suo prezioso racconto, il rappresentante Whirlpool è entrato in contatto con gli studenti di scienze delle comunicazioni, chiarendo loro le idee sul futuro lavorativo che dovranno affrontare. Ha offerto ai ragazzi un’impronta concreta e personale rispetto ad una visione del lavoro per ora solo teorica. Uni studente afferma:” mi ha molto colpito la storia singolare di Pierre Ley. Nella confusione di tutti i giorni è rassicurante sapere che i cambiamenti di percorso nella vita non sono nocivi ma trampolini di lancio.” Il manager si è soffermato sugli elementi essenziali da non sottovalutare per poter divenire un buon comunicatore e gestire al meglio un efficiente ufficio stampa: evitare preferenze nei rapporti con le testate giornalistiche, mantenere contatti continui e basati sulla fiducia reciproca, essere trasparenti,disponibili e aperti al dialogo con il pubblico. Una lezione positiva in cui il comunicatore Pierre ha insegnato con leggerezza e al di fuori degli schemi consueti incidendo sullo spirito dei giovani pensatori.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Comunicato n° 2

Whirlpool a lezione

Pierre Ley, responsabile comunicazione EMEA di Whirlpool, ha tenuto un incontro con gli studenti del Laboratorio di “Organizzazione Uffici Stampa” della facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Uninsubria. Obbiettivo della lezione, inserita all’interno di un ciclo didattico strutturato per la formazione di futuri addetti stampa, è quello fondamentale dell’avvicinamento dei giovani alla comunicazione d’impresa.

L’azienda ha attribuito sin da subito particolare importanza al mondo dei giovani e al loro ingresso nel mondo del lavoro dove tecnologia, innovazione e design sono fattori determinanti.

Ley, racconta “Abbiamo effettuato – anni addietro – un sondaggio dal quale è emerso che Whirlpool non era appetibile ai giovani europei che avrebbero preferito lavorare in altre multinazionali, soprattutto della tecnologia. Era comune in molti l’idea che ‘una lavatrice’ non fosse glamour ‘e cioè che lavorare in un’azienda che produce elettrodomestici non fosse professionalizzante”.

Da quel momento l’azienda, avendo compreso con anticipo quali fossero i canali di ricerca per i giovani professionisti, ha creato un processo di vera e propria attrazione per i giovani, portato a conoscenza della stampa attraverso un comunicato e passato alle vie pratiche attraverso l’apertura di una Pagina Facebook.

Il social network è stato il mezzo di apertura della Whirlpool ai giovani e insieme luogo dove” incrementare “l’interesse delle nuove generazioni. All’interno della pagina è stato creato un format webTV che con situazioni comiche ha reso visibili i progressi e il fascino del design dei prodotti dell’azienda, colmando quella che era una mancanza di attrazione estetica dei giovani verso gli elettrodomestici.

Franz Foti, professore di Comunicazione Pubblica e Istituzionale dell’Uninsubria e titolare del laboratorio, dichiara “Dopo le polemiche per il trasferimento a Pero dell’azienda, sono contento che la Whirlpool continui a tenere un legame con il territorio varesino”.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.