Da scrittrice a libraia per un sabato, alla Mondadori è possibile

Si Inizia con Cristina Bellon: «Nell'epoca dei social network l'esigenza di un contatto con l’altro è diventata la nostalgia più grande del genere umano»

Cristina Bellon

Chi più di uno scrittore può consigliare al meglio un lettore sull’acquisto di un libro? L’idea è venuta alla Libreria Mondadori di via Morosini che a partire da sabato 15 ottobre propone “Libraio per un sabato”. A inaugurare questa iniziativa sarà la scrittrice Cristina Bellon che ha appena pubblicato per Cairo Editore il romanzo “L’uomo che non sono“.

«È un’iniziativa originale per trasmettere la passione e il gusto per la lettura – dice Elena Lucchesi, responsabile della libreria – per permettere alle persone di incontrarsi e raccontarsi agli altri, accendendo curiosità e interesse. Gli scrittori si caleranno per qualche ora nei panni dei librai per condividere con i frequentatori della libreria la passione che li fa scrivere».

«Io sarò in libreria per contagiare il pubblico – aggiunge Cristina Bellon -. Ma vi avviso: l’amore per la lettura non ha antidoti. Fare l’apripista di questa bella iniziativa mi entusiasma. In quest’epoca, dove si parla solo attraverso i social network, l’esigenza di un contatto con l’altro, a tu per tu, è diventata la nostalgia più grande del genere umano».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 ottobre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore