Varese News

Saronno/Tradate

Martedì, una giornata per tutti i piccoli Omran del mondo

La parrocchia della città all'iniziativa che coinvolge i bambini di tutto il mondo in un grande "girotondo" di preghiere per la pace

Omran
Personaggi, luoghi ed eventi di Castiglione

«La foto di Omran Daqneesh, il bimbo siriano di cinque anni scioccato, coperto di sangue e detriti e seduto in un’autoambulanza ha recentemente fatto il giro del mondo ed è ancora viva nella nostra memoria. Quale sarà il futuro delle generazioni che oggi vivono la loro infanzia in queste condizioni limite? Come aiutarle?» Con questa parole il parroco di Castiglione Olona, Don Ambrogio Cortesi, presenta le iniziative organizzate dalla Parrocchia Beata Vergine del Rosario in Castiglione Olona e dall’Asilo Schoch che hanno aderito all’iniziativa di “Aiuto alla Chiesa che soffre”. Iniziativa tesa a coinvolgere i bambini di tutto il mondo in un grande “girotondo” di preghiere per la pace. Lo scopo è evitare in futuro vicende analoghe a quella nella quale è rimasto coinvolto il piccolo Omran.

«L’iniziativa, concepita specificamente per i più piccoli, di fatto crea una grande comunità internazionale pacifica e orante, un vero e proprio network mariano. È infatti la recita del rosario il cemento di questa particolare comunità – spiega don Ambrogio -. Il prossimo martedì 18 ottobre dall’Italia alla Germania, dal Pakistan all’Iraq, dalla Repubblica Ceca al Kenya, dal Cile al Myanmar, dovunque essi si trovino, i bambini saranno i protagonisti dell’iniziativa promossa dalla Fondazione pontificia, che ha fatto proprie le parole di san Pio da Pietrelcina: “Se un milione di bambini pregherà il rosario, il mondo cambierà”».

A Castiglione Olona sono stati programmati 3 momenti: il primo appuntamento è alle scuole elementari statali di via Salvo D’Acquisto dove alle ore 9:00 in punto verrà proposto un minuto di silenzio per la pace. Poi alle 9:15 in Asilo Schoch, i piccoli alunni e possibilmente i loro genitori reciteranno insieme una decina del Santo Rosario insieme alle maestre e al parroco don Ambrogio Cortesi. Nel pomeriggio infine la parrocchia ha invitato tutti i bambini alle ore 16:00 in chiesa parrocchiale per un Rosario per la pace nel mondo.

«L’invito non è per gli adulti, ma ognuno può coinvolgere figli e nipoti nell’iniziativa anche accompagnandoli a uno di questi momenti – conclude Cortesi -. Affinché Omran Daqneesh, e tutti i suoi coetanei, possano vivere in contesti in cui giustizia e pace mobilitiamoci a tutela della vita umana, specie quella più indifesa».

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 18 ottobre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.