Varese News

Saronno/Tradate

Riccardo Guzzetti nuovo coordinatore dei “Giovani padani” del saronnese

Rinnovate le cariche del movimento giovanile. Il neo responsabile saronnese: "Abbiamo un importante obiettivo: diventare la voce dei giovani saronnesi"

Riccardo Guzzetti
Personaggi, eventi e luoghi di Saronno

Domenica 16 ottobre si è svolto ​presso il​ Castello di Monteruzzo di Castiglione Olona l’assemblea provinciale del Movimento Giovani Padani del Varesotto. «Negli interventi che si sono susseguiti sono stati toccati diversi temi, tra cui il NO al referendum costituzionale e la volontà unanime di votare per l’autonomia della regione Lombardia; talvolta sono stati pronunciati degli aforismi importanti e rivoluzionari, ad esempio sono stati citati personaggi come il Che Guevara, Bobby Sands ed Enrico Berlinguer – spiegano in una comunicazione i Giovani Padani -. Oltre ai temi politici sono stati effettuati anche alcuni rinnovamenti di coordinamento, tra cui quello dei Giovani Padani provinciale, in cui il testimone passa da Federico Martegani a Davide Quadri».

​Il coordinatore provinciale MGP uscente, Federico ​Martegani nel suo intervento fa il punto: «Ho 28 anni e il cravattino verde al collo ​da quando ne avevo 14​​; nonostante i momenti non piacevoli nel 2012/2013 quando presi le redini di questo gruppo, lascio un un movimento provinciale solido e coeso che è riuscito ad organizzare un’assemblea riempendo una sala in una domenica pomeriggio soleggiata». ​Davide ​Quadri​, nuovo coordinatore provinciale​ aggiunge: «Giornata storica che getta le basi per un progetto che porterà il Movimento Giovani Padani del Varesotto a continuare a crescere e dettare l’agenda polit​i​ca varesotta».

Un altro​​ cambio di guida è stato quello del coordinamento MGP del saronnese, in cui ​​Stefano Munari lascia il gruppo cittadino nelle mani di Riccardo Guzzetti, ricordando i ​​traguardi raggiunti in soli due anni, ad esempio aver eletto due rappresentanti d’istituto​ nei licei saronnesi​, un rappresentante in consulta provinciale e un consigliere comunale; inoltre Munari aggiunge: “​«Ho molta fiducia in Riccardo che, oltre ad essere un mio grande amico, s​​arà anche in grado di far rinascere il gruppo giovanile portando avanti le nostre battaglie di sempre». Il neo coordinatore Guzzetti: ​​«Abbiamo un importante obiettivo: diventare la voce dei giovani saronnesi. Per questo a breve organizzeremo un gazebo per chiedere alle ragazze e ai ragazzi come migliorerebbero la loro città, perché penso sia fondamentale per iniziare un rapporto stabile e diretto con i giovani saronnesi, ovviamente per chi avesse la volontà di mettersi in gioco per il movimento e per Saronno, le porte sono aperte».

Presente, oltre al presidente della regione Lombardia Roberto Maroni e all’On. Giancarlo Giorgetti, il ​​sindaco Alessandro Fagioli, che commenta così il pomeriggio passato insieme ai Giovani Padani: ​​«È soddisfacente ed emozionante vedere che il lavoro svolto tanti anni fa nel costruire il movimento giovanile provinciale abbia lasciato una eredità così vivace. Di tutti i ruoli ricoperti per conto della lega, quello del coordinatore giovani rimane uno dei più divertenti perché da modo di girare il territorio e costruire una squadra, ed il senso di appartenenza è enorme. É un ruolo che forma il carattere e getta le basi delle capacità di coordinamento che tornano utili anche in ambito professionale. In bocca al lupo a tutti i nuovi coordinatori e buon lavoro».

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 18 ottobre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.