Varese News

Busto Arsizio/Altomilanese

Supermercato della droga nei boschi, due denunce

Ancora droga nelle aree boschive del Basso Varesotto. Un'indagine dei carabinieri ha ricostruito il flusso di clienti ed è risalita ai due spacciatori che sono stati denunciati

spaccio droga gallarate iene boschi
spaccio droga gallarate iene boschi

I pochi boschi rimasti nel Basso Varesotto sono sempre più in mano agli spacciatori, una piaga che non si riesce a debellare nonostante le continue operazioni per snidare queste organizzazioni che sembrano risorgere come l’araba fenice.

Due nordafricani sono stati denunciati per il reato di spaccio. Uno faceva da palo nella zona esterna mentre l’altro riforniva i clienti della sostanza desiderata (ormai questi luoghi sono diventati veri e propri supermarket con un’ampia scelta di droghe). Ben 83 le cessioni registrate e documentate in questa indagine.

Nelle scorse ore i carabinieri di Busto Arsizio hanno terminato un’indagine, supportata da numerosi servizi di osservazione e pedinamento, che ha portato alla denuncia alla Procura della Repubblica di due cittadini nordafricani, un 35enne ed un 25enne, entrambi irregolari sul territorio nazionale, disoccupati e pluripregiudicati, per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti;

E’ stato accertato che i due soggetti venivano raccolti numerosi univoci e concordanti elementi di responsabilità in ordine ad una rilevante attivita’ di spaccio di cocaina ed eroina nel periodo tra novembre 2015 e maggio 2016 all’interno e nelle  immediate vicinanze delle fitte zone boschive tra Magnago, Busto Arsizio e Samarate.

Quest’indagine ha messo in luce anche un fatto nuovo e poco tranquillizzante: queste organizzazioni sono sempre più armate (spesso con spade, scimitarre o machete) a causa dell’aumento dei tentativi di rapina da parte di bande rivali sia di droga che di soldi.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 19 ottobre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.