Varese News

Cultura

I “Giovani avvocati” discutono della riforma costituzionale

Questa sera alle 21 presso l'Istituto Interpreti e traduttori (via Cavour 30) l'avvocato Riccardo Conte e il costituzionalista Giuseppe Arconzo affronteranno i temi della riforma costituzionale

toga tribunale apertura
toga tribunale apertura

Martedì 29 novembre alle 21 presso l’Istituto Interpreti e traduttori (via Cavour 30, Varese) si terrà un incontro sulla riforma costituzionale a cui parteciperanno l’avvocato Riccardo Conte del Foro di Milano e Giuseppe Arconzo, docente di diritto costituzionale dell’Università di Milano. L’evento formativo è organizzato da Aiga Varese associazione apolitica di giovani avvocati. L’incontro è aperto a tutti.

Riccardo Conte – Dal 1982 svolge l’attività di avvocato in Milano. È autore di tre monografie di diritto processuale civile (Il sequestro conservativo nel processo civile, Giappichelli, Torino, 2000; L’ordinanza di ingiunzione nel processo civile, Cedam, Padova, 2003; Procedimento d’ingiunzione, Zanichelli, Bologna, 2012). Ha collaborato a diverse opere collettanee ed ha scritto su riviste giuridiche di primaria importanza (quali Giurisprudenza Italiana, Rivista di diritto processuale, Il Corriere giuridico, Il Fallimento, Questione Giustizia) oltre centotrenta tra articoli, saggi e note di diritto processuale civile, di diritto civile, di diritto pubblico e filosofia del diritto (specie in tema di laicità dello Stato, riconoscimento giuridico delle coppie omosessuali, tematiche di inizio e fine vita). Ha pubblicato saggi anche su Nòema, rivista telematica di filosofia dell’Università di Milano. Ha insegnato per dieci anni diritto processuale civile nelle Scuola di specializzazione per le professioni legali dell’Università degli Studi di Milano e tuttora insegna nella Scuola forense del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Milano.

Giuseppe Arconzo – È titolare degli insegnamenti di diritto costituzionale progredito italiano e diritti delle persone con disabilità (Cattedra Jean Monnet) nella facoltà di giurisprudenza dell’Università degli studi di Milano, nonché Istituzioni di diritto pubblico nel Corso di Laurea in Tecniche della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro, nella facoltà di Medicina e Chirurgia, dell’Università degli Studi di Milano. Dal gennaio 2015 è membro del Comitato di Indirizzo del Consorzio CIDIS (Consorzio interuniversitario per la gestione degli interventi per il diritto allo studio universitario). Nel novembre 2014 ottiene l’Abilitazione scientifica nazionale a Professore Associato nel settore concorsuale 12/C1 (Diritto costituzionale). Dall’anno accademico 2013-2014 è Delegato del Rettore per le disabilità e l’handicap, secondo quanto previsto dall’art. 16 della legge 104 del 1992. Dal Dicembre 2010 è referente della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli studi di Milano per gli studenti disabili. Dal dicembre 2008 è ricercatore (settore scientifico IUS/08-diritto costituzionale) nella facoltà di giurisprudenza dell’Università degli studi di Milano. Nell’agosto del 2012 ottiene la conferma nel ruolo con decorrenza dicembre 2011. Dal 2009 è iscritto all’albo speciale dei professori e ricercatori universitari a tempo pieno e dal 2006 è avvocato del Foro di Milano.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 novembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.