Varese News

Politica

Insieme per Sesto: “Un errore far decadere la commissione asilo”

Il gruppo di minoranza critica la scelta della giunta: "Quest’amministrazione ci ha abituato alla riduzione degli spazi di discussione"

primarie sesto mazzoccato
primarie sesto mazzoccato

Riceviamo e pubblichiamo una nota di Insieme per Sesto a firma del consigliere Ugo Mazzoccato in merito alla commissione asilo nido del Comune di Sesto Calende.

Tra i punti all’ordine del giorno dell’ultimo consiglio comunale abbiamo avuto la sorpresa di trovare l’approvazione del nuovo regolamento dell’asilo nido. Sorpresa perché i membri stessi della commissione ne erano all’oscuro.

Da quando si è insediato questo gruppo di lavoro, ha posto grande attenzione al mantenimento in efficienza della struttura. Inizialmente  si sono occupati dello stabile, la copertura del tetto, la manutenzione in generale sia interna che esterna  poi i membri della commissione si sono dedicati con  insistenza all  modifiche del regolamento.

Il nostro asilo nido ogni anno correva il rischio di non avere iscritti a sufficienza, un regolamento rigido non permetteva di adeguarsi al cambiamento dei tempi e alla competizione con i numerosi asili privati nati di recente. Ebbene ora grazie al lavoro della commissione queste mancanze sono state colmate. La commissione che ha lavorato molto bene vedeva fianco a fianco rappresentanti del corpo educatrici, dei genitori, delle forze politiche e una rappresentante sindacale del comune. Purtroppo e non si capisce perché, nel nuovo regolamento l’assessore ha voluto modificare questa commissione trasformandola da organo propositivo a puramente consultivo. Infatti non avremo più una commissione ma una consulta con 6 membri, eliminata la rappresentanza sindacale, tolta la figura dell’educatrice e la presenza della coordinatrice come segretario che redige i verbali.  La commissione non ha potuto visionare il nuovo regolamento perché l’assessore lo ha tenuto nascosto, il motivo semplice stava proprio nell’eliminazione della commissione stessa.

Da venerdi 25 la commissione è decaduta. Tutto questo avvenuto senza il parere dei membri stessi è un atto di rapina. Quest’amministrazione ci ha abituato alla riduzione degli spazi di discussione, tolta la commissione biblioteca, via quella del museo con il concorso della regione, ora è stato il momento della commissione asilo.

Quando un organo funziona e crea ombra al manovratore viene rimosso o sostituito, ne sanno qualcosa i dipendenti comunali con il giro delle cariche e degli stipendi.

Ma in questo caso forse la questione non è solamente politica. Purtroppo tra i cambiamenti di questo nuovo regolamento è previsto che il rappresentante politico della minoranza sia scelto tra un elenco di tre persone. A questo punto in sede di discussione l’assessore Fantino provocata sull’argomento ha risposto dichiarando che la terna serve per evitare che possa essere eletto un candidato come l’attuale, stiamo parlando di Alessandra Bonfiglio. Le motivazioni che ha portato sono state del tutto ridicole.

Alessandra Bonfiglio rimane la nostra candidata, è una persona preparata che ha svolto il suo dovere come pochi rappresentanti fanno. Ha puntualizzato, fatto proposte, evidenziato criticità, forse il suo problema è proprio quello di essere una persona capace. E noi diversamente da chi ci amministra non rinunciamo alle persone capaci che lavorano non per una parte politica ma per il bene di tutta la comunità.

Ugo Mazzoccato

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 novembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.