Varese News

Economia

“Questa legge di bilancio restituisce risorse ai cittadini”

L'onorevole Gadda mette in rilievo i punti di forza della manovra approvata alla Camera e che ora passa al vaglio del Senato

Legge Gadda in Fiera
Legge Gadda in Fiera

Pensioni anticipate, riduzione delle tasse e sostegno all’occupazione. Sono questi i punti di forza della legge di bilancio approvato alla Camera e ora passata al vaglio del Senato secondo la deputata del Partito Democratico, Maria Chiara Gadda : «Questa legge di bilancio è un insieme di interventi di grande rilievo su lavoro, investimenti, sociale – Le novità principali sul lavoro riguardano l’estensione della possibilità di accedere anticipatamente alla pensione, con la proroga di Opzione Donna e l’introduzione dell’APE, e l’abolizione delle penalizzazioni introdotte nel 2010 dall’allora Ministro Tremonti per le ricongiunzioni contributive, tema particolarmente sentito soprattutto dai professionisti che hanno alternato periodi di lavoro come dipendenti».

Per Gadda «il sostegno alla crescita e all’occupazione è tra le priorità del Governo e di questa legge per il 2017». Nel provvedimento ci sono le agevolazioni fiscali per le imprese (a cominciare dai super e iper ammortamenti per gli investimenti in azienda), le misure a difesa dei lavoratori dei call center, le risorse per il welfare aziendale e quelle per le lavoratrici. Per il terzo anno consecutivo – continua Gadda – prosegue anche la politica di riduzione delle tasse. Sono stati sterilizzati gli aumenti di IVA e accise, è stata resa strutturale l’eliminazione della quota lavoro dall’imponibile IRAP ed abolita quella agricola».

La parlamentare Dem ricorda anche l’estensione degli Eco-bonus agli interventi anti-sismici, l’incremento di 2 miliardi delle risorse per la sanità, le misure per i meno abbienti e per favorire il loro accesso al sapere.

Nella legge trova spazio anche il credito d’imposta fino a 3.500 euro per l’acquisto di apparecchiature e beni per la distribuzione di prodotti alimentari agli indigenti : «Si tratta di un ulteriore tassello della legge contro lo spreco alimentare entrata in vigore a settembre. Sono contenta che questo mio emendamento sia stato approvato».  L’emendamento autorizza una spesa di 10 milioni di euro annui per il 2017 e per il 2018 e riconosce un contributo pari al 15 per cento del prezzo di acquisto e fino a 3.500 euro ai soggetti che effettuano, a fini di beneficenza, distribuzione gratuita di prodotti alimentari agli indigenti, per l’acquisto di beni strumentali destinati a tali finalità.

«È una manovra espansiva – conclude Gadda – che dopo molti anni restituisce risorse ai cittadini. Investimenti che vengono fatti tenendo sotto controllo gli equilibri di bilancio. Il deficit italiano, infatti, rimane – con questa legge – tra i più bassi in Europa».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 novembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.