Varese News

Gallarate/Malpensa

Referendum, ci avete capito qualcosa?

Questa sera mercoledì 30 novembre alle 21 presso il teatro Agorà, Alessandro Alfieri (Pd) e Luca Marsico (Fi) si confronteranno sulle ragioni del Sì e quelle del No. Diretta Facebook e domande via Twitter

Referendum costituzionale
Referendum costituzionale
Questa sera mercoledì 30 novembre alle 21 presso il teatro Agorà di Carnago si terrà un dibattito sul referendum organizzato da dal Comune  in collaborazione con Consulta Giovani di Carnago, Solbiate Arno Young, Compagnia attiva OggionaSanto Stefano e Terven Giovani Castronno.

I relatori della serata saranno due consiglieri regionali: Alessandro Alfieri (Pd) per il Sì e Luca Marsico (Forza Italia) per il No.
L’evento sarà registrato in diretta Facebook e le domande dal pubblico saranno raccolte attraverso Twitter. Modera Michele Mancino vicedirettore di Varesenews.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 novembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da lenny54

    Ho capito che e’ diventato un referendum pro o contro Renzi, perche’ e’ ambizioso ed esuberante e questo da fastidio ai frustrati, agli ex-politici “bolliti”, ma pluripensionati d’oro, che con il NO hanno riacquisito popolarita’ .Invece di guardare razionalmente alle cose fatte, si preferiscono giudizi sommari da bar sport. E tanti voteranno no e metaforicamente faranno come il marito che per far dispetto alla moglie si taglia gli attributi. Votera’ no, chi non e’ contento di come va l’Italia, ma guai a cercare di cambiarla. Per questi e altri 100 motivi votero’ SI.

    1. Scritto da Felice

      Dio santo, lenny54. Hai fotocopiato esattamente il mio pensiero.
      Posso eventualmente aggiungere una variante. Chi vota no è proprio quello che sostanzialmente in questa pacchia si trova bene avendo goduto di tutti i privilegi possibili garantiti da una Costituzione che nel 2016 rischia di essere il maggiore freno alla modernizzazione di un paese.

      Per questo e altri 1.000.0000 di motivi voterò SI.

  2. Scritto da Gelo

    Il referendum è una cosa seria.
    È ora di piantarla con le leggende metropolitane tipo quella secondo cui i giovani politici votano SI, mentre gli “ex-politici “bolliti”, ma pluripensionati d’oro” votano NO. Pensiamo anche solo a Napolitano e Prodi: non mi sembrano proprio dei giovincelli di belle speranze.

    1. Scritto da lenny54

      Per Gelo: come politici “bolliti” pensavo di piu’ a D’Alema, De Mita, Dini, Cirino Pomicino…