Varese News

Saronno/Tradate

Riapre il cinema Prealpi. Nasce la “multisala orizzontale”

La sala ammodernata torna a vivere dopo 8 anni di inattività ed è gestita dalla stessa associazione che si occupa del cinema Pellico, sempre di proprietà della Parrocchia

Cinema Prealpi
Personaggi, eventi e luoghi di Saronno

Riapre i battenti dopo 8 anni di chiusura il cinema Prealpi di Saronno. L’annuncio è stato dato durante la messa da parte del Prevosto monsignor Armando Cattaneo, con la sala che è stata ristrutturata e ammodernata: nuove poltrone, nuovo schermo, nuovo sistema di proiezione digitale, per un totale, per ora di 199 posti, che dovrebbero diventare 253 appena saranno terminate tutte le pratiche burocratiche.

A gestire la rinata sala è l’associazione Immaginario, che si occupa già del cinema Silvio Pellico, sempre di proprietà della parrocchia saronnese della Sacra Famiglia. Il cinema avrebbe dovuto aprire i battenti a settembre, ma alcuni cavilli burocratici hanno portato i gestori a ritardare l’apertura: «Volevamo comunque arrivare ad aprire le porte prima di Natale – spiega Vittorio Mastrorilli -. Ce l’abbiamo fatta e a breve faremo una vera inaugurazione perché questo cinema se la merita».

Il cinema Prealpi diventa così il nuovo tassello della multisala orizzontale cittadina che coinvolge più cinema monosala (Pellico e Prealpi) gestiti da una stessa struttura. «Già il primo risultato di questa idea di multisala orizzontale è la gestione del tradizionale cineforum che il martedì e giovedì si svolge al Pellico, mentre il mercoledì pomeriggio e sera si tiene al Prealpi – spiega il direttore -. A questo si aggiunge la normale programmazione del fine settimana. Nei giorni scorsi abbiamo proiettato il nuovo film di Bellocchio e molto probabilmente nel prossimo fine settimana inizierà la programmazione dei film di Natale, stiamo aspettando le ultime conferme».

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 29 novembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.