Varese News

Università

Robotica e Intelligenza artificiale: incontro all’Insubria

Mercoledì 30 novembre, nuovo appuntamento del ciclo di incontri "Scienza e fantascienza". Antonio Serra e Sergio Giardo parleranno nell’Aula Magna del Collegio Cattaneo, Via Dunant 5, Varese

goldrake
goldrake

Nuovo appuntamento all’Università degli Studi dell’Insubria per il ciclo di incontri “Scienza & Fantascienza”, organizzato dal professor Paolo Musso, docente di “Fondamenti teorici e sociali della modernità” e di “Scienza e fantascienza nei media e nella letteratura” del Dipartimento di Scienze Teoriche e Applicate.

Oggi, mercoledì 30 novembre alle 14,30 nell’Aula Magna del Collegio Cattaneo, Via Dunant 5, Varese, si torna alla fantascienza pura, dando per una volta libero sfogo alla fantasia e anche al divertimento. Infatti Antonio Serra e Sergio Giardo, rispettivamente sceneggiatore e disegnatore di “Nathan Never”, storica serie di fantascienza della Sergio Bonelli Editore, parleranno dei robot nel fumetto e nei cartoni animati di fantascienza (questi ultimi in prevalenza giapponesi, i celebri “anime”).

«Anche se questa volta vogliamo soprattutto divertirci – spiega il professor Musso –  non si tratterà comunque di un incontro privo di contenuti perché, soprattutto per quanto riguarda il fumetto, il tema della robotica e dell’intelligenza artificiale, con tutte le sue implicazioni, sociali, umane, psicologiche, filosofiche e perfino religiose, è stato spesso trattato con una profondità e una finezza che non hanno nulla da invidiare ai più celebri modelli letterari e cinematografici. E una delle serie in cui si sono più spesso raggiunti questi vertici è proprio “Natahn Never”, ormai una vera e propria saga che continua da oltre 25 anni senza ancor dare segni di stanchezza. È quindi logico che a parlare dell’argomento sia Antonio Serra, che di Nathan è stato il creatore, accompagnato da uno dei disegnatori bonelliani più bravi, soprattutto per quanto riguarda il disegno della tecnologia futuristica, come è appunto Sergio Giardo, che ci darà anche un saggio “in diretta” della sua arte (perché nel suo caso, come in quello di tutti i disegnatori Bonelli, di vera arte si tratta: venire a vedere per credere). Ma Serra (che non poteva mancare in ogni caso, dato che accompagna con straordinaria generosità e competenza “Scienza & Fantascienza” fin dalle sue origini) è anche la persona più adatta a parlarci dei cartoni animati giapponesi, che, pur essendo certamente più “leggeri”, presentano comunque aspetti molto interessanti. Anche se ben pochi lo sanno, infatti, storie di automi sono presenti da millenni nella cultura giapponese: Goldrake e i suoi fratelli, quindi, non sono affatto una novità, ma solo l’espressione più recente di una tendenza profondamente radicata in quel paese, di cui Serra è un grande conoscitore e ammiratore e che ci aiuterà certamente a comprendere meglio».

“Scienza & Fantascienza” si concluderà il 14 dicembre alle 17,30, nell’Aula Magna di Via Ravasi, con l’incontro con Mauro Ceroni e Andrea Moro sulle ultime scoperte sul rapporto tra intelligenza, linguaggio e cervello.

Per informazioni sul ciclo di incontri: www.uninsubria.it

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 novembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.