“Zia Fausta” e la sua missione in India

Fausta De Martini è ripartita per l'India, dove ha ritrovato la voglia di vivere portando sostegno e aiuto concreto alla popolazione in difficoltà

vario
.

Non più giovane, ma quanto mai determinata, Zia Fausta riparte per l’India, per la sua missione senza fine.

Il 1 gennaio, Fausta De Martini, riprenderà l’aereo per il subcontinente indiano: le zanzariere e la filodiffusione con cui a Kudapphà è stata attrezzata la casa che accoglie più di cinquanta ragazze cieche e abbandonate dalle famiglie, sono l’immediato bilancio di un anno che, come tanti altri della vita di “zia Fausta”, così la chiamano in India, è stato dedicato alla missione cui si è votata.

La casa di Kudapphà si chiama “Saint Joseph’s girls high school” – riferisce zia Fausta medesima – e ha bisogno di autosufficienza economica per garantire la possibilità di una vita migliore alle giovani ospiti. Gli interventi fatti la rendono più accogliente e Fausta De Martini è pronta ad ampliare l’impegno umanitario che dispiega con le suore missionarie dell’Immacolata nelle zone rurali più povere e remote, tanto diversedai grattacieli di Mumbai.

Zia Fausta è arrivata dove tanti altri non arrivano e in questi anni ha ridato speranza a tanti bambini e bambine, spesso abbandonati e non di rado affetti da gravi malattie.

L’India che avevo raggiunto in preda alla disperazione dopo aver perso mio figlio – spiega zia Fausta – mi ha invece restituito la voglia di vivere. Con semplicità, tornata a casa mi sono messa a sollecitare gli amici, riferendo ciò che avevo visto: una povertà inimmaginabile, di fronte alla quale non potevo girarmi dall’altra parte”.

Il Casinò Campione d’Italia si è fatto partner delle iniziative di zia Fausta, contribuendo ad una costante alimentazione di finanziamenti che hanno consentito di realizzare dapprima una scuola e un ospedale a Shantinagar, mentre a Vinukonda una casa è divenuta l’estremo riparo di ammalati terminali di Aids. E si è aperto il fronte citato di Kudapphà: la missione dell’infatiocabile zia Fausta, insomma, continua.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.