A Villa Baragiola una mostra per imparare a “litigare bene”

Dall’11 al 18 febbraio sarà allestita la mostra “Conflitti, litigi e altre rotture”: un’occasione per affrontare il tema della conflittualità nell'adolescenza

Tempo libero generica

Grazie all’impegno dell’Associazione La Casa di Paolo e dell’Assessorato ai Servizi Educativi del Comune di Varese, con il sostegno della Fondazione Comunitaria del Varesotto arriva in città la mostra interattiva per ragazzi “Conflitti, litigi e altre rotture”, un’occasione insolita ed interessante per affrontare il tema della conflittualità con i ragazzi dagli 11 ai 15 anni.

Dall’11 al 18 febbraio, infatti, presso Villa Baragiola a Masnago, sarà allestita la mostra, ideata e curata da Centro Psicopedagogico per la Pace e la gestione dei conflitti (CPP) di Daniele Novara. Inaugurata nel 1999 e rinnovata nel 2008, questa esperienza interattiva, unica nel suo genere, è già stata allestita in numerose città italiane (oltre 40) e svizzere, sempre in collaborazione con le Amministrazioni Locali che ne hanno riconosciuto il valore educativo e sociale.
L’assunto di partenza della mostra è che, per poter affrontare i conflitti con l’altro in maniera costruttiva, è necessario imparare a “litigare bene”, cioè a sperimentarsi e riflettere su situazioni di disagio. Con i conflitti si cresce: nei conflitti si diventa grandi. Se sapessimo litigare esprimendo i nostri punti di vista ed ascoltando l’altro, riusciremmo a lavorare sui conflitti per maturare competenze relazionali, di cui spesso siamo privi.

Attraverso dieci stand che propongono riflessioni e giochi, i ragazzi (e gli adulti) sono accompagnati in un percorso che permette di ripensare alle proprie azioni, ai propri sentimenti alle proprie modalità di funzionamento in situazioni conflittuali (dall’amico che non restituisce il gioco rubato, al compagno che parla male alle spalle, eccetera…).

Al mattino, la mostra potrà essere visitata gratuitamente dalle classi delle scuole medie che si saranno prenotate, mentre al pomeriggio sarà aperta per gli adulti interessati (genitori, insegnanti, educatori, psicologi, curiosi), per le famiglie e per doposcuola o realtà a contatto con questa fascia d’età.

Per informazioni e prenotazioni: lacasadipaolo.varese@gmail.com tel. 328.3637927

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.