Allagamento alle medie, spostate quattro classi

La perdita da un tubo ha costretto per precauzione a trasferire alcune classi. Disagi anche a Sciarè. L'assessore: "O Roma sblocca i fondi o sarà sempre più difficile intervenire"

scuole medie cedrate scuola
scuole medie cedrate scuola

Il duplice allagamento nelle scuole di Sciarè e Cedrate provocherà qualche disagio nei prossimi giorni. «Alle secondarie di Cedrate ho ritenuto, in via precauzionale visti i lavori necessari, di spostare alcune classi alla sede delle primarie» spiega la dirigente delle De Amicis, Barbara Pellegatta. In via Col di Lana – non lontano dalla sede delle medie di via Tommaseo – saranno spostate complessivamente quattro classi, forse solo per la giornata di martedì 10 gennaio. «Abbiamo già avvertito le famiglie interessate».
Le scuole medie di via Tommaseo sono state interessate nel 2015 da ampi lavori di ristrutturazione e, in generale, non presentano particolari problemi per quanto riguarda le condizioni dell’edificio. «Anche se abbiamo ancora un vetro rotto da riparare dopo l’ultimo furto, già comunicato agli uffici comunali» spiega ancora la dirigente.

L’altra questione di giornata è invece l’allagamento – più consistente – avvenuto nella scuola di via Somalia, che ospita le elementari di Sciarè e anche la sede dell’Istituto Comprensivo De Amicis. La grande quantità d’acqua accumulatasi al primo piano ha creato danni all’ala nord, che ospita anche la segreteria e oggi non è agibile. «La segreteria è garantita, solo per informazioni, in un locale di fortuna, fino a che non saranno ultimati i lavori e le verifiche all’impianto elettrico. Non c’è possibilità di usare i computer» conclude la dirigente. L’incidente è avvenuto durante il weekend

«Sono stati fatti già questa mattina i buchi nel controsoffitto per far defluire l’acqua accumulata, una volta asciugato faremo le verifiche dell’impianto elettrico e sulla staticità del controsoffitto» conferma anche l’assessore Paolo Bonicalzi.
Nel 2017 sono previsti nelle varie strutture scolastiche comunali diversi interventi: sull’edificio di via Somalia sono previsti alcuni lavori per garantire la sicurezza. Le manutenzioni scolastiche erano uno dei punti su cui il centrodestra ha più insistito in campagna elettorale, ma ora Bonicalzi non nasconde la preoccupazione: «Riparata una “falla”, se ne apre un’altra. O Roma ci mette nelle condizioni di operare al meglio anche dandoci possibilità di realizzare nuovi plessi, oppure lavorare in queste condizioni sarà sempre più difficile».

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 09 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.