Attolini (Fdi): “La festa dei migranti è un’offesa agli italiani”

Il segretario cittadino di Fratelli d'Italia minimizza gli insulti e le minacce su facebook contro la festa organizzata per il 4 febbraio ma ammette: "Ora che ci hanno invaso vanno integrati"

francesco attolini
elezioni partici etc a busto arsizio

Il segretario cittadino di Fratelli d’Italia Francesco Attolini interviene sulla vicenda della festa dei migranti che si svolgerà al Museo del Tessile il prossimo 4 febbraio e sui commenti minacciosi nei confronti degli stranieri, apparsi su una pagina facebook legata alla città di Busto Arsizio.

Per Attolini si tratta di “polemiche inutili perchè facebook è pieno di insulti” mentre è necessario “ragionare su come integrare queste persone ora che l’invasione c’è stata” e sottolinea l’impegno in Parlamento di Fdi “contro il business delle cooperative mentre i terremotati muoiono di freddo”. Proprio in seguito alla tragedia che sta colpendo il centro Italia secondo Attolini “è offensivo parlare di festa dei migranti quando ci sono tanti italiani che soffrono”.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 31 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.