“Bene sanzionare chi non fa corretta informazione sui vaccini”

L'assessore regionale al Welfare spiega perchè la Regione preferisce non obbligare ma convincere la popolazione sulla loro importanza

giulio gallera

«L’Ordine dei medici fa bene a richiamare, anche con delle sanzioni forti, tutti i medici a una corretta informazione sulle vaccinazioni nei confronti delle famiglie. La corretta informazione è che i vaccini sono l’unico strumento per garantire la salute dei nostri figli e della comunità». Lo ha detto l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera in merito alla decisione dell’Ordine dei medici di Milano di avviare un provvedimento nei confronti di un noto dottore antivaccinista.

«È giusto – ha rimarcato – che l’Ordine dei medici agisca in maniera molto decisa nei confronti di coloro che alimentano dubbi, minando la sicurezza della nostra comunità. Regione Lombardia ha deciso di rimuovere questi dubbi attraverso una incisiva campagna di comunicazione e un sito internet wikivaccini.com  per far assumere a tutti i cittadini la consapevolezza e l’importanza dei vaccini. Non siamo d’accordo con chi crede che attraverso un obbligo si capisca meglio questo valore all’interno della comunità. Crediamo sia più efficace farlo recepire attraverso l’intervento dei medici e delle strutture sanitarie. Quindi non obbligo, ma assunzione di consapevolezza».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.