Bonazzi: «Male il primo tempo, ma alla fine è andata bene»

Il tecnico della Pro Patria commenta la vittoria di Lecco: «Siamo stati a guardare nel primo tempo

pro patria
Varie tigrotti

La Pro Patria vince 2-1 in rimonta sul difficile e ghiacciato campo di Lecco con una doppietta di Piras. L’allenatore biancoblu Roberto Bonazzi a fine partita: «Nel primo tempo il Lecco meritava, è partito meglio, era più in palla di noi e noi siamo stati a guardare. Alla fine di tutto è andata bene, dovevamo vincere facendo riposare qualcuno e lo abbiamo fatto. Oggi era giusto far giocare questi ragazzi, siamo una rosa importante e tutti devono avere spazio. Piras e Barzaghi oggi hanno speso tanto e domenica giocheranno sicuramente. Qualcuno ha riposato, come Pedone e Zaro e sono contento. Disabato per noi è un giocatore molto importante: ha intelligenza, dà i tempi e sa pressare e per noi è fondamentale. Era difficilissimo giocare la palla oggi sul ghiaccio, forse dovevamo capire prima di alzare la palla. Riguardo al Lecco posso dire che l’impegno dei ragazzi mi è piaciuto; dispiace per questa situazione anche perché torno sempre volentieri».

Il tecnico del Lecco “Bebe” Bertolini dà i meriti alla Pro Patria ma se la prende anche con l’operato di arbitro e guardalinee: «Non meritavamo di perdere, abbiamo fatto una buona partita ma non portiamo a casa punti. Nel primo tempo abbiamo fatto la nostra gara, nella ripresa però è uscita la Pro Patria e abbiamo avuto grosse difficoltà contro una squadra costruita per vincere. Abbiamo sofferto anche fisicamente perché tutti i nostri ragazzi fino a oggi non hanno giocato tanto e non sono in condizione. Le decisioni della terna arbitrale è dovuta al nostro momento societario. Oggi si è vista sudditanza psicologica».

Marco Piras è stato protagonista con una doppietta: «Non avevo mai fatto due gol in una partita. E’ stata una bella soddisfazione perché il primo tempo non siamo andati bene, ci siamo allungati, ma nella ripresa siamo andati meglio e siamo riusciti a ribaltare l’incontro. Dedico i gol alla mia famiglia e a Roberto del ristorante. Ora andiamo a Monza e ce la giochiamo dando tutto».

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 25 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.