Bonazzi: «Siamo delusi, la prestazione è stata negativa»

Il tecnico della Pro Patria si dice amareggiato dopo la sconfitta 2-0 in casa del Monza. «Se il Monza è questo, difficile pensare ancora al primo posto»

pro patria

La Pro Patria perde 2-0 il big match in casa del Monza, con i brianzoli che volano a +10 in classifica. Al termine della partita il tecnico tigrotti Roberto Bonazzi si dice dispiaciuto per la prestazione sottotono della sua squadra: «Siamo delusi, ci aspettavamo un’altra partita e dispiace perché la più bella partita dell’anno pensavamo potesse andare diversamente. Siamo entrati molli, non so perché, ma è una cosa grave. Vedere oggi questa prestazione non va bene. Forse ha contato anche la partita di mercoledì ha contato a livello psicologico, non è una scusante o una giustificazione. In ogni caso, complimenti al Monza, ci ha chiuso tutte le giocate, sono stati bravi e meritano questa vittoria. Mi assumo tutta la responsabilità, da domani torniamo a lavorare come sempre fatto. Non mi sembra che oggi sia una questione di moduli, con poco carattere lo schieramento conta poco. Dispiace per loro, ci tenevano tanto, e anche per tutta la gente che è venuta oggi. Non penso alla classifica, guardiamo ogni partita per vincerle tutte, ma se il Monza è quello di oggi è davvero difficile recuperare e pensare al primo posto». 

Il grande ex della gara, l’allenatore del Monza Marco Zaffaroni non vuole festeggiare troppo questa vittoria: «Abbiamo fatto una grande partita sotto tutti i punti di vista. Era una gara importante, anche dal punto di vista psicologica, invece siamo stati bravi anche nella gestione degli stati d’animo. Mi aspettavo una partita molto tirata e lo saranno tutte da qui alla fine del campionato. Nel girone di ritorno è sempre un altro campionato e in queste partite ne abbiamo avuto una dimostrazione. Le tensioni aumentano, la testa ne risente e le qualità delle partite saranno sempre più bassa. Per pensare a festeggiare è ancora molto presto, dovremo dimostrare già domenica prossima di essere maturi. La Pro Patria è un’ottima squadra, lo conferma il bel campionato che sta facendo, puntano a vincere; è tra le quattro o cinque che si giocano il primo posto».

Salvatore Ferraro cerca di analizzare la sconfitta: «Il Monza oggi ha fatto meglio di noi. Rincorrere non è facile, ma dobbiamo ammettere che oggi erano più pronti di noi. Il distacco è molto ampio, ma noi abbiamo iniziato un percorso mesi fa, cerchiamo di migliorarci, e non sempre riusciamo a fare bene. Dispiace perché c’era una cornice di pubblico di altre categorie, abbiamo preparato bene la partita nonostante il turno infrasettimanale. In queste partite è il dettaglio che fa la differenza; siamo due squadre preparate, che giocano bene a calcio, ma loro hanno portato a casa la posta piena. Da domani ci rimbocchiamo le maniche e torniamo a lavorare. Questa sconfitta non ci abbatte, ma ci dà nuova carica per proseguire il nostro cammino».

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 29 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.