“Collaborare per un documento unitario per il nuovo Statuto”

L'invito dei consiglieri provinciali e capigruppo di maggioranza a Villa Recalcati, Paolo Bertocchi e Davide Tamborini, alle forze di opposizione

villa recalcati foto
villa recalcati foto

«Sulle aree omogenee dobbiamo lavora insieme, maggioranza e minoranze. E con in il coinvolgimento dei sindaci». I consiglieri provinciali e capigruppo di maggioranza a Villa Recalcati, Paolo Bertocchi e Davide Tamborini, intervengono dopo gli ultimi articoli apparsi sulla stampa in merito alla questione.

«La maggioranza – affermano Bertocchi e Tamborini – è pronta a lavorare con lo stesso metodo di condivisione con il quale è stato redatto lo statuto della Provincia di Varese. Su un argomento così importante e strategico per il futuro e il ruolo che avrà la Provincia non servono fughe in avanti e tanto meno sterili battaglie politiche. Ci sono questioni che non dovrebbero avere bandiere di parte. Per questo diciamo che il consigliere Giuseppe Longhin bene ha fatto a richiamare lo statuto e il tema delle aree omogenee già previsto nel documento. E altrettanto bene ha fatto il consigliere Luca Paris a porre la questione all’attenzione dell’agenda politica».

«Questa maggioranza è pronta quindi a collaborare con tutte le forze presenti in Consiglio per approvare un documento unitario – concludono -, che sia attuativo di quanto già previsto statutariamente. Abbiamo già chiesto al Presidente Vincenzi di mettere l’argomento all’ordine del giorno della prossima Conferenza dei capigruppo. Se gli altri gruppi lo ritengono opportuno siamo anche pronti a istituire una commissione ad hoc. Più importante ancora è ora riuscire a ottenere dallo Stato e dalla Regione i trasferimenti necessari per la Provincia. E auspichiamo che anche questa partita la si possa giocare tutti insieme a vantaggio del nostro territorio».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.