Comincia da Biumo la “rivoluzione del Mercato ”

Comincia dal mercato dei produttori (che da venerdì sarà anche a Biumo) e arriva in piazzale Kennedy la rivoluzione del mercato in città

Il mercato di Agrivarese in centro (inserita in galleria)
Il mercato di Agrivarese in centro (inserita in galleria)

Comincia dal mercato dei produttori e arriva in piazzale Kennedy la rivoluzione del mercato a Varese, che coinvolgerà i rioni esterni e darà ordine anche a quello attuale.

E comincia dalla rinascita del “Paese dei sapori”, il mercato dei produttori previsto prima solo nel centro cittadino una volta al mese.  Il rinato Paese dei Sapori non si terrà più solo una volta al mese, e non più solo in centro: da questo venerdì  avrà infatti non solo un appuntamento in centro ma anche un “bis”, e perdipiù a cadenza settimanale, a Biumo inferiore.

Il “farmer’s market” in salsa Bosina si terrà quindi  a partire da questa settimana in via Cairoli ogni venerdì, e il terzo weekend del mese nel centro storico.

A BIUMO OGNI SETTIMANA, INSIEME AI COMMERCIANTI DELLA ZONA

Venerdì a Biumo, lungo la via Cairoli, si svolgerà la prima edizione “decentrata” del Paese dei Sapori, organizzato dalla Proloco di Varese in collaborazione con Confesercenti e con il patrocinio del Comune di Varese. Dalle 9 del mattino fino alle 14 il quartiere sarà animato da un mercato rionale con stand gastronomici per tutti i gusti.

La particolarità del Paese dei Sapori che si svolgerà a Biumo sarà però un’altra: qui, insieme al mercatino alimentare, potranno partecipare anche i commercianti che hanno una attività nel quartiere, anche se non vendono prodotti alimentari: così da far diventare il mercato una vera “festa di quartiere” settimanale.

IN CENTRO: OGNI TERZO WEEKEND, E PROTAGONISTA SARA’ PIAZZA MARSALA

Il Paese dei Sapori si svolgerà anche ogni terzo weekend del mese nel centro storico di Varese, come già era successo: ,a oltre a corso Matteotti saranno coinvolte in particolare le vie Marconi, piazza Marsala, piazza Battistero e piazza San Vittore. Tra le bancarelle si potranno trovare prodotti alimentari locali, regionali e italiani: dalle specialità del nostro territorio e della Lombardia passando dalla Toscana e fino al Trentino.

“PORTIAMO I MERCATI NEI QUARTIERI, RIVITALIZZIAMO PIAZZALE KENNEDY, REINVENTIAMO PIAZZA REPUBBLICA”

«In linea con il programma che porta avanti questo Comune stiamo spingendo perché i quartieri tornino ad animarsi grazie ad iniziative di qualità che possano rilanciare i nostri rioni » ha spiegato Ivana Perusin, assessore alle Attività produttive a proposito del Paese dei Sapori, che intende dunque rivitalizzare anche il commercio di prossimità ridando slancio ai nostri quartieri.

«L’iniziativa che si svolgerà tutte le settimane a Biumo è nata da un incontro che si è svolto a fine novembre con i commercianti del quartiere e l’amministrazione. In quella occasione era emersa forte l’esigenza di attivare una serie di iniziative che possano aiutare il commercio nei quartieri. In quest’ottica, questa è solo una delle prime sperimentazioni che avviamo con il nuovo anno, ma in generale stiamo studiando insieme ai commercianti dei mercati varie possibilità».

UN NUOVO REGOLAMENTO PER PIAZZALE KENNEDY

Lo studio è in pieno svolgimento in questi giorni: l’assessore Perusin è infatti già andata al mercato di piazzale Kennedy per raccogliere impressioni e desideri in vista del nuovo regolamento che stilerà il comune – in anticipo sulla scadenza prevista – per onorare la direttiva Bolkestein.

Ed è tornata con delle prime importanti indicazioni: «E’ necessario, in effetti, fare un po’ d’ordine nel mercato attuale – spiega – Fino ad ora, infatti, le licenze erano divise solo in “alimentari” e “non alimentari”: la prima cosa che faremo sarà di suddividerle più precisamente, in modo da poter monitorare quanto abbigliamento, quanti articoli per la casa, quanti venditori di frutta o di pesce ci sono o devono esserci». L’obiettivo finale è un mercato più vero e più variegato di quello odierno.

Quello di Biumo sarà, inoltre, solo un primo esperimento: «Vogliamo coinvolgere i quartieri con le realtà di mercato. Siamo partiti da Biumo, in un quartiere che ha risposto con prontezza, con questo mercato alimentare che ha l’intento di far scoprire alle persone anche le realtà commerciali del quartiere. Ma pensiamo che analoghe iniziative potrebbero essere utili e interessanti anche in altre zone».

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 18 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.