Dal 27 al 29 i campionati assoluti di Badminton

Sfida per 157 atleti provenienti da 10 regioni per gli Italiani di questa disciplina. Guaineri: “Invito tutti a seguirli. La passione per lo sport passa attraverso tutte le discipline”

Avarie

Una sfida tra 157 atleti provenienti da 10 regioni d’Italia in rappresentanza di 37 club. Milano ospita nel fine settimana i Campionati italiani assoluti di Badminton: dal 27 al 29 gennaio, al Palabadminton del capoluogo lombardo, in via G. Cimabue 24, in molti cercheranno di difendere i titoli conquistati nella scorsa edizione. La Lombardia con 45 unità, guidata dal GSA Chiari (18 atleti), si attesta come la regione più presente seguita dal Piemonte con 36 in cui spicca il Boccardo Novi (18 atleti) e l’Alto Adige con 27 di cui ben 17 dell’ASV Malles. Con 8 club, la Lombardia è anche la regione con più società ai Campionati Italiani Assoluti, seguita dalla Sicilia con 7 e dal Lazio con 6.

L’evento – giunto alla sua quarantunesima edizione e patrocinato dal CONI, dal CIP, dal Comune di Milano, dalla Città Metropolitana di Milano e dalla Regione Lombardia – si conferma palcoscenico ideale per tutti gli atleti senza limiti di età con il più esperto, Giuseppino Lupi (Vignanello BC), classe 1960 e l’atleta più giovane Masal Lea Maiocchi (Junior BC Milano) del 2005.

“Siamo orgogliosi di poter ospitare questo importante evento sportivo – ha detto l’assessore al Turismo e Sport del Comune di Milano, Roberta Guaineri -. La nostra ambizione è che Milano diventi teatro di quante più discipline possibile, praticate a tutti i livelli. Crediamo in una cultura dello sport diffusa e trasversale, che abbracci territorio, popolazione, atleti e discipline senza ostacoli. Invito tutti i cittadini a seguire questi campionati di Badminton e le famiglie a farli vivere ai più piccoli, perché la passione sana per lo sport passa attraverso molteplici vie, l’importante è avvicinarsi”.

Il programma prevede qualificazioni e sedicesimi venerdì dalle 9 alle 20; ottavi, quarti e semifinali sabato dalle 9 alle 20; palcoscenico occupato dalle finali, invece, domenica dalle 9 alle 13. Nel ruolo di testa di serie scenderà in campo il Gruppo Sportivo Fiamme Oro che con i suoi tre atleti tenterà di replicare i successi del 2016 e del 2015 che hanno portato poi la società alla conquista della coppa riservata ai club.

Rosario Maddaloni campione uscente di singolare maschile e doppio maschile con Giovanni Greco, andrà alla ricerca della tripletta personale giocando nel doppio misto con Gloria Pirvanescu (BC Milano) mentre Jeanine Cicognini è giunta a Milano per conquistare il terzo titolo consecutivo nel singolare femminile.

I poliziotti Maddaloni e Cicognini dovranno certamente guardarsi le spalle anche dagli atleti del Centro Sportivo Aeronautica Militare, al debutto ai Campionati Italiani Assoluti, che vedrà in campo Lisa Iversen e Kevin Strobl. Lo stesso Strobl, in coppia con Lukas Osele (ASV Malles), partirà da testa di serie numero uno nel doppio maschile.

Nel singolare maschile occhi puntati anche sul sempreverde Marco Mondavio (SSV Bozen), testa di serie numero due del seeding, sugli atleti del #ProgettoGiovani #duemila20e24: Lukas Osele, Giovanni Toti (GSA Chiari), Fabio Caponio (Pol. Santeramo) e Matteo Bellucci (BC Milano) con Giovanni Greco, pronto a recitare il ruolo dell’outsider.

Nel singolare femminile invece spiccano le presenze oltre che della vicecampionessa Pirvanescu, anche della debuttante Chiara Piazza (ASV Malles) e delle giovani del Centro Tecnico Federale Giulia Fiorito (Pol. Le Racchette) e Silvia Garino (ASV Malles).

Nel doppio maschile il tabellone ha riservato sin dagli ottavi di finale delle sorprese con Greco e Maddaloni che saranno attesi da un difficile match contro Bellucci e Caponio, giunti terzi nel 2016.

Nel doppio femminile continua il precedente della scorsa edizione con un grande scontro generazionale tra le giovani coppie Innerhofer/Mair (SC Meran) e Garino/Iversen contro le più esperte Fochetti/Provvedi (Vignanello BC) e le pluricampionesse Memoli/Mur (Picentia BC/ASV Malles). Da tenere in considerazione la campionessa uscente Gloria Pirvanescu, che priva della compagna Claudia Gruber, affronterà il tabellone insieme a Chiara Piazza.

Infine il doppio misto dove a regnare sembra essere l’incertezza: il campione uscente, Fabio Caponio sfiderà gli avversari senza Sofia Giudici (BC Milano) ma con Iversen al suo posto e dovrà vedersela oltre che con Maddaloni e Pirvanescu anche con le prime coppie del ranking, Boccasile/Gozzini (GSA Chiari), Servetti/Reggiardo (Acqui Badminton), Punter/Strobl (ASV Malles/CS Aereonautica Militare) e Manfrinetti/Battaglino (Acqui Badminton).

Tutti i giorni sarà presente un campo visibile in diretta streaming sul Sito Federale, sul canale Federale Youtube, su facebook e su Sportube.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.