“Dimmi che mi ami…”, ciclo di conferenze alla Fondazione Munari

Il ciclo di incontri avrà inizio lunedì 30 gennaio 2017 alle ore 14.30 e proseguirà con cadenza quindicinale

amore

Anche quest’anno il Gruppo FuoriTempo della Fondazione Munari ha organizzato un ciclo di conversazioni con l’obiettivo di trasmettere cultura (non necessariamente quella con la C maiuscola) in maniera divertente e fantasiosa.

Semplicità di esposizione e, soprattutto, coinvolgimento personale sono stati gli ingredienti che hanno reso piacevoli e interessanti gli appuntamenti proposti negli scorsi anni. Attraverso l’elencazione degli argomenti trattati, ricordiamo le belle e costruttive esperienze fatte:
• donne di carta: la condizione della donna nel mondo attraverso la narrazione;
• andata e ritorno: treni e stazioni nella letteratura, nel cinema e nella pittura;
• dai luoghi della letteratura ai luoghi delle nostre vite: esplorazione dei luoghi letterari e dei nostri luoghi;
• libri al cinema: percorsi tra letteratura e cinematografia;
• storie di angeli: dalla letteratura all’arte, dalla musica al cinema, passando attraverso l’immaginario popolare e religioso.
Quest’anno abbiamo voluto proporre un ciclo di conversazioni con un titolo stuzzicante: “Dimmi che mi ami…”: lettere d’amore di scrittori, poeti, scienziati e artisti. Siamo sicuri che possa spingere ciascuno di noi alla partecipazione attiva e condivisa, non senza esercitarci nell’approfondire l’argomento con la leggerezza di un gioco.

Il ciclo di incontri avrà inizio lunedì 30 gennaio 2017 alle ore 14.30 e proseguirà con cadenza quindicinale. Le conversazioni, guidate dalla Prof.ssa Valeria Bruni, si terranno il lunedì alle ore 14,30 presso la sede della Fondazione Munari in via Roma 18 – Gazzada. La partecipazione è gratuita, si richiede solo un contributo alla Fondazione di € 10 al momento dell’iscrizione.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore