Ecco la cometa “45P/Honda-Mrkos-Pajdusakova”

Il nome impronunciabile sta ad indicare i tre scopritori, che l'hanno vista per la prima volta nel 1948.

Avarie
Foto varie

Anche quest’anno le festività natalizie sono state accompagnate dal passaggio di una cometa, come sembra tradizione negli ultimi anni.

In questi giorni è infatti visibile, molto bassa a sud-ovest circa mezz’ora dopo il tramonto del Sole, la cometa 45P/Honda-Mrkos-Pajdusakova.

Il nome impronunciabile sta ad indicare i tre scopritori, Minoru Honda, Antonin Mrkos e Ludmila Pajdusakova, che l’hanno vista per la prima volta nel 1948.

La cometa fa parte della cosiddetta famiglia di Giove, che conta circa 500 componenti, ed ha un periodo di rivoluzione attorno al Sole di poco più di 5 anni.

Grazie alle bellissime serate di fine anno l’abbiamo fotografata il 28 ed il 31 dicembre, giorno del perielio (massimo avvicinamento al Sole) a circa 80 milioni di km dal Sole e 105 milioni di km dalla Terra.

La cometa distava dal Sole circa 30 gradi, quindi non è mai stata visibile sotto un cielo sufficientemente scuro; tuttavia la codina è visibile nelle immagini, con una lunghezza di poco superiore al grado (due volte il diametro apparente della Luna).

Nei prossimi giorni la cometa sarà nascosta del tutto dalla luce solare, e pian piano ritornerà nei pressi di Giove, per poi ritornare a farci visita nel 2022.

(a cura di Luca Buzzi)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.