Equitalia: ricevute 100mila richieste di rottamazione delle cartelle

Dal 4 novembre al 30 dicembre hanno chiesto la definizione agevolata circa 2.500 contribuenti in media al giorno

fisco apertura
fisco apertura

Sono già centomila le richieste di rottamazione delle  cartelle arrivate a Equitalia negli ultimi due mesi.  Dal 4 novembre al 30 dicembre hanno chiesto la definizione agevolata circa 2.500 contribuenti in media al giorno. Oltre la metà di questi si è presentata direttamente allo sportello, il 27% ha inviato la domanda via posta elettronica certificata, il 18% via email ordinaria. Il 31 marzo è la data di scadenza per aderire alla rottamazione.

Nel frattempo Equitalia ha anche congelato quasi 380 mila atti della riscossione dal 24 dicembre all’8 gennaio 2017. Non è un blocco totale in quanto alcuni atti, cosiddetti inderogabili, saranno comunque notificati anche durante queste due settimane, in buona parte con la posta elettronica certificata.

L’operazione “zero cartelle” si inserisce nel percorso di miglioramento del rapporto fisco-contribuenti che negli ultimi mesi ha portato già diverse innovazioni tra cui quella digitale, dal nuovo portale fino alla app Equiclick, per la prima volta ha visto una prima lieve flessione di contribuenti che si recano agli sportelli del gruppo, al netto della novità straordinaria della definizione agevolata che, come previsto dalla legge, porterà il primo step di riscossione soltanto da luglio 2017.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.