Evasioni a raffica dai domiciliari, riarrestato 35enne

Pizzicato per tre volte in tre mesi fuori dalla sua abitazione dove sta scontando una pena per spaccio. Nel 2014 è stato anche condannato per tentato omicidio

carabinieri pattuglia generica notte

È evaso dai domiciliari per la terza volta e per la terza volta è stato scoperto dai carabinieri, in soli tre mesi. Un 35enne di Busto Arsizio, che sta scontando una pena detentiva per reati connessi al traffico di sostanze stupefacenti, non risultava presente presso il luogo di detenzione, essendosi allontanato dal domicilio senza alcuna preventiva autorizzazione.

Già in due pregresse circostanze, alla fine di novembre ed alla fine di dicembre era stato deferito all’autorità giudiziaria per evasione, non essendo stato trovato all’interno della sua abitazione in occasione di due diversi controlli. Sarà nuovamente l’autorità giudiziaria – per la terza volta in pochi mesi – a valutare l’eventuale aggravamento della misura restrittiva.

Il soggetto è un pluripregiudicato per numerosi reati, quasi sempre connessi allo spaccio e alla detenzione di sostanze stupefacenti ma nel curriculum dell’uomo risultano anche furti ed una condanna del 2014 per il tentato omicidio di un cittadino albanese, avvenuto nel settembre 2011 in provincia di Torino.

Insieme ad altri soggetti, italiani ed albanesi, dietro un compenso di 50 mila euro di un soggetto albanese che doveva vendicare la morte di un proprio familiare, a bordo di una Mercedes rubata hanno investito il cittadino albanese che doveva essere ucciso e successivamente gli hanno sparato contro alcuni colpi d’arma da fuoco che lo ferirono gravemente alla testa. La vittima è sopravvissuta con una lesione permanente del tessuto cerebrale con perdita di parte delle funzioni vitali.

Alle prime ore della mattinata di oggi, infine, i carabinieri della stazione di Busto Arsizio hanno arrestato un 50enne, disoccupato, pregiudicato; l’uomo era colpito da un ordine di carcerazione per espiare una pena detentiva domiciliare emessa dal tribunale di due anni e due mesi per aver rubato un’auto a Busto Arsizio nel 2012. Nella circostanza l’uomo fu arrestato in flagranza di reato dai carabinieri nel quartiere di sacconago e fermato poco dopo alla guida della stessa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.