Fucile “clandestino”, arrestati

I carabinieri hanno sorpreso due uomini all'interno di un edificio fatiscente nel bosco

Omicidio canegrate

Una edificio fatiscente nel bosco e, dentro, un fucile “clandestino”: per questo sono stati arrestati due uomini, a Garbagnate Milanese.

(foto d’archivio)

Nel pomeriggio di ieri 13 gennaio i Carabinieri della Compagnia di Rho hanno perlustrato un’area boschiva lungo via Trattati di Roma a Garbagnate: i militaru hanno individuato fabbricato fatiscente inserito tra la vegetazione, dal quale, dopo un breve lasso di tempo, sono stati notati uscire due uomini, che sono stati bloccati nonostante un breve tentativo di fuga a piedi (sono due pregiduicati, cittadini marocchini).  La successiva perquisizione all’interno del piccolo edificio ha consentito di ritrovare un fucile marca “Franchi”, calibro 12, risultato con matricola abrasa, privo di munizioni. I due uomini pertanto sono stati arrestati per i reati di ricettazione e detenzione di armi e tradotti presso la casa circondariale di Milano San Vittore. Il fucile è stato sequestrato.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.