Fumetto e rap nella serata del Quarto Stato

Questa sera la graphic novel "A come Armatura" racconta gli anni Settanta e anticipa la Rassegna Becco Giallo

A come armatura
foto varie

Serata di rap e fumetti al Quarto Stato: come anteprima della Rassegna dedicata ai Fumetti BECCO GIALLO, il circolo di Cardano offre la presentazione di  “A come Armatura”, una graphic novel che racconta gli anni ’70 (alias “dallo Scoutismo alla lotta armata in tre righe”), accompagnata dal Live dal rapper KABO.

La Graphic Novel “A come Armatura” è tratta dall’omonimo racconto di Oscar Logoteta edito da “La Memoria del Mondo” nel 2014. Attraverso la sceneggiatura di Francesco “Ive” Lombardo e i disegni di Toni Viceconti prende vita la storia di Nino Laganà.

Chi è Nino Laganà? È un ragazzo come tanti altri, figlio di genitori immigrati dal sud in cerca di fortuna e studente con la preoccupazione delle versioni di latino. Nino cresce negli anni 70, in un periodo storico molto particolare e, per molti versi, controverso. Stragi, lotte armate, attentati e morti hanno scandito il tempo di questi anni di piombo. Nino deve fare i conti con tutto questo, con una delle pagine più violente ed estreme della storia politica, e non italiana.

Ad accompagnare la presentazione ci sarà rapper Kabo, direttamente dai peggior Bar di Milano (e dintorni). «Mi chiamo Kabo, Andrea Kabo. Nella vita vera il mio nome è Andrea Caracciolo. Non riesco a definirmi un autentico rapper, anche se probabilmente lo sono. Amo l’hip hop. Sto lavorando a diversi progetti di musica, tra rime, strumenti a corde e strumentali. Mi piace perdere tempo, raccontare storie, cantare, e bere vino rosso a patto che sia un buon vino.
Continuo a strimpellare, molto male, una chitarra quando capita».

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.