Furto al Del Ponte mentre nasce il loro bimbo: “Ridateci almeno i documenti”

L'appello di Matteo, neopapà del piccolo Jacopo: qualcuno ha rubato la borsa della moglie Silvia dall'armadietto nella sua stanza. All'interno i documenti e la cartella clinica

insegna nuova ospedale del ponte
insegna nuova ospedale del ponte

Un momento di gioia parzialmente rovinato da un furto. Proprio mentre nasceva il piccolo Jacopo, figlio di Silvia e Matteo, all’Ospedale Filippo Del Ponte di Varese infatti qualcuno ha rubato dall’armadietto la borsa della donna.

Ce lo scrive il neo papà Matteo, che fa un appello a chiunque possa trovare soprattutto i documenti:

«La borsa, marca Calvin Klein, conteneva principalmente documenti della mamma, compresi quelli del ricovero e la cartella clinica della gravidanza. Chiediamo a chiunque trovi la borsa o i documenti di Silvia Nittoli di contattarci attraverso le autorità competenti (la denuncia verrà sporta domani, 10 gennaio, appena possibile visto il momento di grande gioia e concitazione della coppia, ndr). Verrà offerta una ricompensa a chi troverà almeno i documenti. Grazie mille…è molto importante».

Chi ha notizie e vorrà dare una mano, potrà contattare la redazione di VareseNews alla mail redazione@varesenews.it o al numero 0332873168.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Il lettore

    Forse sarebbe meglio tornare un po in dietro, quando c’erano gli orari di ingresso e le guardie controllavano chi entrava, adesso si entra senza problemi e senza controlli…. Arriveranno gli zingari a portare via anche i bambini forse allora poi iniziamo a pensarci…. Però il parcheggio c’è..

    Grazie

    1. Scritto da Felice

      Il controllore costa è uno stipendio in più. Del resto con i soldi della sanità dovevano pagare viaggi e ville a Formigoni.