“I burattini non crescono mai”: parole e musica per raccontare la Costituzione

Sabato 21 gennaio al Nuovo Teatro di Cuasso uno spettacolo scritto e interpretato Marina De Juli, accompagnata sul palco da due musicisti di grande esperienza

cuasso al monte - marina de juli
cuasso al monte - marina de juli

Si parla (e si canta) della nostra Costituzione, ma anche della nostra storia e del nostro futuro nello spettacolo “I burattini non crescono mai”, in scena sabato 21 gennaio alle 21 al Nuovo Teatro di Cuasso.

Concerto-dialogo sulla Costituzione, scritto e interpretato da Marina De Juli, lo spettacolo parte dagli articoli fondamentali della Costituzione con uno sguardo a quello che è stato e a quello che ci sta attorno, per riflettere su dove stiamo andando.

Uno sguardo dentro di noi attraverso immagini, parole e canzoni di cantautori che hanno parlato dell’Italia e degli italiani qualiFossati, Bennato, De Gregori, Gaber, Fo, Rino Gaetano.

Marina De Juli, attrice storica della compagnia di Dario e Franca Rame, sarà accompagnata sul palco da due musicisti di grande esperienza, i chitarristi Andrea Cusmano e Francesco Rampichini.

“Mai come in questo periodo si è parlato e anche sparlato di Costituzione – spiega l’attrice, che è anche direttore artistico del Nuovo Teatro di Cuasso – Lo spettacolo vuole essere un viaggio attraverso i valori fondanti della nostra Carta costituzionale, partendo dalle origini, dall’Italia del dopoguerra, per arrivare ai nostri tempi attraverso gli articoli fondamentali della Costituzione italiana, che parla di lavoro, di scuola, di parità, solidarietà, diritti d’opinione. Uno spettacolo  adatto a tutti, da chi ha vissuto la nascita della nostra Carta a chi ancora sta pensando al proprio futuro”.

Per informazioni e prenotazioni: telefonare ai numeri  0332 939167 – 327 7765235 o prenotare dal sitowww.nuovoteatrodicuasso.it     Facebook: Nuovo Teatro di Cuasso

Biglietto intero: 12 euro

Nuovo Teatro di Cuasso, via  Roma 58 – Cuasso al Monte (Va)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.