Il corteo funebre arriva al cimitero, ma non c’è il posto per il defunto

Il terreno ghiacciato aveva reso impossibile lo scavo. Il Comune chiede scusa ai famigliari del defunto che hanno dovuto riportare la salma in camera mortuaria

Cimitero Saronno

Il corteo funebre arriva al cimitero ma non c’è nessuna buca dove posizionare la bara. È accaduto nei giorni scorsi, il 21 gennaio, al cimitero di Cassina Ferrara, in via Prampolini, al termine di un funerale, quando i parenti del deceduto non hanno trovato il posto per posizionare il proprio caro. Anzi, hanno trovato gli operai che cercavano inutilmente di scavare nel terreno ghiacciato.

Sono quindi partite le chiamate al Comune, l’indignazione di parenti e amici, ma soprattutto le lamentele per una situazione che non si sarebbe dovuta verificare. Il defunto è così stato riportato alla camera ardente di Garbagnate e i lavori di scavo sono proseguiti nel pomeriggio.

Nelle ultime ore è arrivata anche la spiegazione ufficiale del Comune che ha ricostruito l’accaduto, illustrando che il contratto prevede un ammenda di 100 euro per la ditta appaltatrice della gestione del cimitero. Nel testo anche le scuse del sindaco Alessandro Fagioli alla famiglia del defunto «per il disservizio causato dall’inefficienza della ditta appaltatrice. Purtroppo il contratto in atto non prevede una penale elevata per questo tipo di inadempienza che produce forti disagi ai cittadini già colpiti dal lutto. Ho già provveduto a dare indicazioni all’ufficio competente affinchè nel bando di gara del nuovo contratto vengano previste garanzie per evitare il ripetersi di episodi del genere».

Il testo completo della ricostruzione del Comune sull’accaduto:

Dai Servizi interni del Comune fanno sapere che la Gestione dei Servizi Cimiteriali è appaltata alla Cooperativa Sociale Oasi Mosaico 2000 Onlus di Bulgorograsso (Co) dal Luglio 2014 al Marzo 2017.
Per quanto riguarda l’accaduto nel corso del funerale del giorno sabato 21/01 il servizio funebre programmato per le ore 10,30 con arrivo al cimitero di Cassina Ferrara alle 11,30, la Cooperativa sopra citata pur avendo ricevuto l’ordine di servizio in data 19.01.17, ha svolto il proprio compito con 3 ore di ritardo.
Sentiti i responsabili della stessa hanno motivato l’accaduto affermando che l’automezzo, che doveva trasportare l’escavatore dal Cimitero di via Milano al Cimitero di Cassina Ferrara atteso per sabato mattina alle ore 8.00, è arrivato sul posto intorno alle 11,00. Inoltre quando hanno iniziato a scavare hanno trovato il terreno gelato ed è stato necessario demolire i primi 30 cm di terreno con martello pneumatico arrivato in Cimitero alle ore 13.00, pertanto sono riusciti a preparare la fossa per l’inumazione alle 14,30.
Per questo disservizio, considerato che si tratta del primo richiamo scritto, è prevista da capitolato art. 9 una sanzione pari a 100 euro per ogni ora di ritardo; inoltre il capitolato prevede che alla terza segnalazione/sanzione si attivi la risoluzione in danno del contratto.
Nel corso del biennio in appalto la Ditta non ha sino ad ora creato disservizi. La ditta è stata inoltre convocata per definire un nuovo protocollo d’intervento che garantisca il servizio per i restanti mesi sino alla scadenza prevista per il prossimo 31 Marzo 2017.
Il Sindaco chiede scusa ai parenti “per il disservizio causato dall’inefficienza della ditta appaltatrice, purtroppo il contratto in atto non prevede una penale elevata per questo tipo di inadempienza che produce forti disagi ai cittadini già colpiti dal lutto.
Ho già provveduto a dare indicazioni all’ufficio competente affinchè nel bando di gara del nuovo contratto vengano previste garanzie per evitare il ripetersi di episodi del genere.”

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 26 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.