Inizia il semestre maltese, cerimonia al CCR

Cerimonia d'apertura programmata per il 18 gennaio 2017, alla presenza delle autorità locali e del JRC: l'inizio è fissato per le 12.00

jrc ispra
jrc ispra

Da gennaio 2017 Malta assume la Presidenza del Consiglio dell’Unione Europea. La sua presidenza durerà, come per gli altri paesi chiamati, sei mesi.

E il Centro Comune di Ricerca (JRC) di Ispra, dove lavorano circa duemila ricercatori provenienti dai ventotto paesi dell’Unione, ogni volta che cambia la presidenza, assegna al Paese di turno il compito di diffonderne cultura e tradizioni, favorendo le relazioni tra i cittadini d’Europa.

Cominciando, come oramai tradizione, dalla cerimonia d’apertura, programmata per il 18 gennaio 2017, alla presenza delle autorità locali e del JRC: l’inizio è fissato per le 12.00 e si svolgerà come sempre sul piazzale antistante il JRC.  Uno spettacolo musicale folkloristico maltese aprirà la cerimonia di passaggio di consegne con il semestre slovacco.

Alla cerimonia saranno presenti, tra gli altri, l’Ambasciatrice di Malta in Italia Vanessa Frazier, Charlina Vitcheva, Vice Direttore Generale del JRC.

Nei mesi a venire i colleghi maltesi del JRC di Ispra coglieranno poi l’occasione per far conoscere meglio alcuni aspetti del loro paese, a cominciare dal cibo e dalle bevande offerti in occasione degli eventi. Nel semestre Maltese sono in programma concerti musicali, una conferenza sull’Ordine di Malta, una conferenza scientifica su mare e pesca, diverse attività sportive ed eventi gastronomici.  Un viaggio a Malta e Gozo, sarà organizzato in collaborazione con due club sportivi del JRC. Il semestre terminerà a giugno con un festival della birra che sarà aperto a tutti.

Per conoscere tutti gli eventi sociali del semestre maltese consultate la pagina Facebook dedicata all’evento.

 

 

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 09 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.