La Bpm Sport Management a Roma contro l’insidia Lazio

Alla Piscina del Foro Italico sabato 21 gennaio alle ore 18. L’ex Mirarchi: “Con la Lazio il mio esordio in A1. Tra un mese contro l’Oradea pronti per un altro grande match”. I complimenti anche del Presidente Tosi

bpm sport management cristiano mirarchi
mastini busto arsizio

Dopo le fatiche di Coppa torna il Campionato. Messo in cassaforte il risultato del match di andata (12-10 / ritorno in programma sabato 18 febbraio), domani la BPM Sport Management sarà a Roma dove, alla Piscina del Foro Italico, sfiderà la SS Lazio Nuoto per la 12ª giornata del Campionato di A1. Fischio d’inizio alle ore 18 (arbitri: Carmignani e Taccini). Attualmente Capitan Razzi&co. occupano la terza posizione con 25 punti, dietro solo a Pro Recco (33) e An Brescia (28 ma con una partita in meno). La prima inseguitrice è il CC Napoli con 23 punti.

Sarà la terza gara in sette giorni e, come di consueto, alla vigilia ha parlato coach Baldineti: “Siamo galvanizzati dalla bella prova di mercoledì sera. Partite come quelle contro l’Oradea ti permettono di maturare come squadra e aumentano la consapevolezza nei propri mezzi. Riguardo la trasferta contro la Lazio, quello che ho chiesto ai ragazzi è di affrontare la partita con la solita concentrazione e senza cali di tensione. Sappiamo di essere i favoriti e proprio per questo non voglio complicazioni”.

Per Cristiano Mirarchi, due anni con le giovanili ed esordio in A1 con la calottina biancoceleste, sarà un ritorno da ex: “La Piscina del Foro Italico è dove sono cresciuto. Tantissimi i ricordi che mi legano a quell’impianto. La Lazio è una società storica con un grande blasone che, dopo un inizio difficile, prima della pausa natalizia ha preso anche i primi tre punti in campionato (contro l’Acquachiara, ndr)”. Infine anche un pensiero anche alla partita contro l’Oradea: “Abbiamo affrontato un avversario molto forte. Felice con i miei tre gol di aver contribuito alla vittoria. Tra un mese in Romania ci aspetta un altro grande match”.

Infine anche il Presidente Sergio Tosi ha voluto esprimere la sua soddisfazione per il successo europeo: “Il primo passo è stato fatto – ha commentato il patron presente mercoledì alla partita – ho visto una grande reazione nella seconda parte di gara segno che questa squadra, come dimostrato già in altre partite quest’anno, non molla mai”. Dunque, nutre fiducia in vista del ritorno il Presidente, il quale, poi, ha voluto commentare anche il torto subito dal Brescia in Champions League contro l’OSC Budapest: “Mi dispiace per quanto accaduto al Brescia. Credo che la tecnologia dovrebbe sempre aiutare, soprattutto in questi casi, a fugare tutti i dubbi. Al fine di un corretto svolgimento, gli arbitri dovrebbero avere tutti gli aiuti possibili. Faccio riferimento, ad esempio, anche ai giudici di porta, assenti purtroppo in Italia, e che proprio in occasione della partita contro Brescia non hanno potuto convalidare un nostro gol regolare”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.