Dalla Libreria del Corso al futuro: una nuova “casa per i libri” in centro città

Ultimi giorni di lavoro per il temporary shop aperto a fine novembre. Ma le grandi novità arriveranno fra qualche mese con l'apertura di un nuovo negozio

Libreria del corso

Ultimi giorni di lavoro per il Temporary shop di libri, ma soprattutto ultime settimane di attesa prima di una nuova avventura.

Dopo la chiusura della storica Libreria del Corso, avvenuta a fine ottobre fra lo sconcerto dei clienti, si prospetta un 2017 di grandi novità in campo culturale. Sabato 28 gennaio sarà l’ultimo giorno di attività del negozio temporaneo aperto a fine novembre grazie al supporto e alla collaborazione con Pietro Macchione, Flavia Brogini di Baseblu e “Quelli della libreria”. L’avventura natalizia chiude quindi i battenti, ma guarda avanti e in particolare alla primavera del 2017 quando il negozio riaprirà sempre in centro a Varese.

“La speciale sinergia creatasi tra noi durante questo tempo e in questo spazio condiviso – raccontano Luca, Cristina e Luisa – si sta per trasformare in qualcosa di più grande. Entro breve torneremo a lavorare insieme, e tra chi ci aspetterà, proprio qui accanto senza dover nemmeno girare l’angolo. Flavia ha compiuto un gesto elegante e generoso che non dimenticheremo: ci è stata di grande aiuto, crediamo in un progetto comune e continueremo a raccogliere insieme a lei nuove sfide. Un grazie particolare a Pietro Macchione che ha reso possibile il temporary“.

Le novità che bollono in pentola sono due: una nuova sede nei locali che erano stati della Casa del Disco e la collaborazione con il marchio Ubik (il distributore che ha appoggiato il temporary shop). “Il progetto c’è: uno spazio dove far convivere libri e il mondo degli accessori – spiega Cristina -. Ora vogliamo pensare che tutto si realizzerà: ci auguriamo di aprire nel mese di marzo“.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.