“La richiesta di ampliamento della ditta è ancora la vaglio”

Il sindaco Alberio e il vice di Bardello Puggioni smentiscono che si sia arrivati all'approvazione della richiesta di ampliamento fatta da un'azienda. La questione è legata alla questione dei "nasi"

naso gavirate nasi
Foto varie

« C’è un iter in corso, verifiche e approfondimenti che permetteranno la valutazione per la definizione di una pratica presentata legittimamente e che farà il suo percorso burocratico. In questo momento, non è stata presa alcune decisione» Il Sindaco di Gavirate Silvana Alberio, insieme al vicesindaco di Bardello Luciano Puggioni, smentiscono le illazioni che circolano sui social in merito alla conclusione di un domanda di ampliamento presentata da una ditta a cavallo tra i due territori.

La questione si inserisce nel tema dell’inquinamento atmosferico segnalato da alcuni cittadini e che ha portato alla nomina delle “sentinelle”, i famosi “nasi” chiamati a vigilare sulla presenza di odori strani nella zona dei due comuni.

Il problema delle puzze era stato affrontato nell’autunno scorso seguendo un protocollo regionale del 2012 perché non si era riusciti a individuare con certezza la fonte inquinante. Da qui, l’idea di nominare sentinelle che si erano incaricate di vigilare sulla qualità dell’aria in giorni e in orari precisi della settimana. La fase di sorveglianza, partita il primo gennaio scorso, durerà tre mesi per poi ripartire tra maggio e luglio.

Quando “il naso” verifica un odore sgradevole, fa la segnalazione alla polizia locale e all’Arpa che intervengono per capirne l’origine.

Quanto alla pratica dell’azienda che chiede l’ampliamento, ha spiegato il Sindaco Alberio : « Provincia e Arpa hanno chiesto un’integrazione delle valutazioni sulle ricadute viabilistiche perché sono stati ritenuti inadeguati i controlli fatti dall’azienda stessa sul volume del traffico che si creerà». Nuove rilevazioni, dunque, andranno fatte in orari e giorni diversi per essere poi presentati nuovamente alla Provincia.

di
Pubblicato il 20 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.